Regione

Regione, Baldini (Fuxia): più impegno per tutelare pellegrini di Lourdes

Il santuario mariano di Lourdes

Il santuario mariano di Lourdes

“Ritardi, disagi, scioperi non si può chiudere un occhio quando a subirli sono persone malate, ecco perché ho presentato un ordine del giorno al PDL ‘Turismo’ affinché i viaggi in treno verso Lourdes possano svolgersi tutelando pienamente i pellegrini che nella maggior parte dei casi hanno esigenze particolari legati alle loro patologie” lo sostiene la consigliera regionale Fuxia People Maria Teresa Baldini la cui richiesta d’impegno alla giunta Maroni sarà discussa nella prossima seduta in programma martedì 15 e mercoledì 16 settembre.

“In questo ultimo periodo i treni speciali vengono ridotti sempre di più e si riscontrano problemi ai convogli come la mancanza di aria condizionata o il deterioramento del vagone cucine a causa deterioramento del vagone cucina a causa della mancata manutenzione o furti e danneggiamenti: le associazioni che da più di un secolo si spendono per questo tipo di turismo religioso hanno difficoltà sempre maggiori per garantire un servizio decente a migliaia di malati – sottolinea la consigliera – Chi va a Lourdes necessita di cure e attenzioni specifiche e di mezzi adeguati che siano muniti di cucina, cappella e farmacia; trasporti quali treni ad alta velocità, aerei e pullman non risultano adeguati per tutte le tipologie di ammalati”.

“Spesso ciò non avviene – chiude Baldini – con treni che si bloccano lungo il percorso perché non hanno avuto un’adeguata manutenzione o a causa di scioperi che costringono i pellegrini a viaggi lunghi anche 23 ore senza aria condizionata, bisogna garantire alle persone con malattia o disabilità la libera mobilità in Europa. Ecco perché per ho chiesto a Regione Lombardia di supportare con un confronto con Ferrovie dello Stato e Trenitalia, le associazioni lombarde che organizzano tali pellegrinaggi per avere più treni a disposizione e, soprattutto con costante e attenta manutenzione, che siano adeguati alle condizioni di salute dei malati”.

14 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs