Lugano

Lugano, Ora il LAC è una realtà, inaugurato il grande polo culturale

teatroooooTaglio del nastro per il LAC (Lugano Arte e Cultura), nuovo centro culturale dedicato alle arti visive, alla musica e alle arti sceniche, che si candida a diventare uno dei punti di riferimento culturali della Svizzera.

Il sindaco Borradori ha inaugurato la realtà ticinese e  la giornata di inaugurazione del LAC ha proposto il grande spettacolo all’aperto “Memorie dell’acqua”, realizzato da LuganoInScena e dalla compagnia Mymoon.

Ricco il programma delle attività e degli eventi che si svolgeranno al LAC: stagioni musicali, rassegne di teatro e danza, insieme ad una varietà di iniziative culturali e un folto programma di attività per i giovani e le famiglie.

Al LAC avrà sede il costituendo Museo d’Arte della Svizzera italiana, nato dalla sintesi tra il Museo Cantonale d’Arte e il Museo d’Arte della città di Lugano. I suoi tre piani espositivi ospiteranno la collezione permanente della città di Lugano e del Cantone Ticino, mostre temporanee e installazioni site specific.

Una nuova sala concertistica e teatrale da 1000 posti, interamente rivestita in legno e dotata di una speciale conchiglia acustica modulare e rimovibile, accoglierà invece un ampio calendario di spettacoli performativi e concerti. Sarà la sede principale delle stagioni di LuganoInScena e di LuganoMusica (la nuova denominazione di Lugano Festival) alle quali si affiancheranno le attività della Compagnia Finzi Pasca e dell’Orchestra della Svizzera italiana (OSI), come pure parte della stagione concertistica della Radiotelevisione Svizzera di lingua Italiana (RSI).

14 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Lugano, Ora il LAC è una realtà, inaugurato il grande polo culturale

  1. alberto lavit il 14 settembre 2015, ore 11:44

    LAC – Splendida realtà e noi a Varese stiamo a guardare, sempre senza un progetto a lunga per la città. Quando arriveremo noi sarà ormai tardi circondati da LAC , MAGA ecc. e pensare che potevamo avere fondazioni Guggenheim e Guttuso mah ! La cecità culturale è una gran brutta cosa. La capiremo, la capiranno?

Rispondi

 
 
kaiser jobs