Varese

Varese, “Un motociclista per Ahmico”, serpentone di moto e ragazzi per Morosolo

Foto di gruppo in piazza Repubblica

Foto di gruppo in piazza Repubblica

Ancora una volta ha registrato una grande partecipazione l’iniziativa che è stata organizzata a Varese per il quinto anno dal gruppo Amiis de Ferr & Ghiro Treffen con la collaborazione del gruppo dei ragazzi VHarese, di Sos Villaggio dei bambini Morosolo ed il patrocinio del Comune.

“Un motociclista per Ahmico” è partita questa mattina da piazza Repubblica, che fin dalle prime ore si è riempita di motociclette, ben oltre un centinaio, che dopo la fotografia-ricordo hanno fatto salire i ragazzi con disabilità, tutti rigorosamente con il casco indossato. Una trentina i ragazzi che si sono presentati all’appello lanciato dagli organizzatori, che nella piazza, al via, erano rappresentati da Luca Zonca presidente degli Amiis de Ferr, Patrizia Esposito, vicepresidente di APD Vharese, Giada Besomi responsabile della New Ability, Associazione del Canton Ticino.

Presenti anche l’assessore alla Polizia locale del Comune di Varese, Carlo Piatti, e l’assessore allo Sport del Comune di Varese, Maria Ida Piazza. Presente anche Marco Caccianiga, che si è rapidamente perso tra i ragazzi, che lo hanno abbracciato affettuosamente.

Grande allegria tra i ragazzi e i motociclisti, tutti pronti ad affrontare il lungo giro che, partendo dalla piazza varesina, con giro del lago è approdata a fine mattina al Villaggio Sos Morosolo per un aperitivo e un arrivederci al prossimo anno.

6 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs