Somma Lombardo

Somma Lombardo, Il Museo dei Trasporti Ogliari aperto a Volandia

 

Il momento del taglio del nastro

Il momento del taglio del nastro

A poco più di un anno dalla firma dell’atto di donazione della collezione di Francesco Ogliari da parte degli eredi alla Fondazione Museo dell’Aeronautica, Volandia ha mantenuto la promessa rendendo fruibili al pubblico anche di Expo, pezzi unici e di straordinario valore che hanno fatto la storia dei trasporti nel nostro Paese e che l’amore e la passione del professor Ogliari avevano trasformato nel museo di Ranco.Locomotive a vapore ed elettriche, tram, autobus, filobus, funicolari, mezzi di servizio e carrozze utilizzate all’epoca del cavallo da oggi rivivono al Parco e Museo del volo che ambisce così a diventare un polo di attrazione unico per la storia dei trasporti.

“Ma tutto questo – spiega Marco Reguzzoni, presidente della Fondazione Museo dell’Aeronautica –  è solo l’inizio di un viaggio che intendiamo proseguire a ritmo serrato, svelando ogni settimana un nuovo pezzo della ricchissima collezione Ogliari, per un totale di ben 50 inaugurazioni nei prossimi 12 mesi. I primi, già previsti nei prossimi weekend, saranno il Luna Park del Plastico Ogliari e la geep militare degli anni 40 Willys.  A primavera 2106 – anticipa Reguzzoni – arriva la funicolare Saint-Vincent, la nuova hall di ingresso e la miniera. In altre parole un programma serrato, come nella miglior tradizione di Volandia, sempre e comunque in continua evoluzione”

“Se siamo qui per questo importante evento non posso che ringraziare – prosegue Reguzzoni – tutti coloro che hanno creduto, come me, in questo sogno. In primis Giacomo e Rachele Ogliari che hanno condiviso con noi questo meraviglioso progetto e tutti coloro che hanno contributo a realizzarlo come Regione Lombardia, Provincia di Varese, Fondazione Cariplo e Fondazione Comunitaria del Varesotto, Ferrovie Nord Milano, Camera di Commercio di Varese e Caffè Milani. Ma il grazie più sincero e grande lo dedico a Francesco Ogliari perché continua a far sognare grandi e piccini. E noi, a Volandia, abbiamo intenzione di sognare ancora molto”.

Presente all’inaugurazione anche Raffaele Cattaneo Presidente del Consiglio Regionale Lombardo, Gunnar Vincenzi,Presidente della Provincia di Varese, Andrea Gibelli, Presidente di Ferrovie Nord Milano, Giacomo Maria Rachele Ogliari.

“L’inaugurazione di oggi – ha dichiarato Cattaneo – è l’esito di un’impresa collettiva che trova a Volandia la sua casa più adatta e naturale, frutto di un’intuizione che sembrava potersi disperdere e che, invece, grazie alla tenacia della famiglia e di alcuni uomini che ci hanno creduto, si è potuta realizzare. È una grande idea, che mette in mostra una realtà viva, animata da tanti volontari ed è una straordinaria opportunità per il nostro territorio”. ”Questa è una delle grandi potenzialità portate da Malpensa, un’opportunità straordinaria che rende onore alla tradizione di innovazione della nostra Regione che non dobbiamo disperdere. Oggi  – ha aggiunto Cattaneo - è una giornata di festa. Lo è perché viene consegnato al territorio varesino e alla nostra Regione un patrimonio di memoria del lavoro e dell’ingegno italiano. Io credo che il professor Francesco Ogliari sarebbe stato molto felice di poter essere qui con noi oggi, felice di sapere che il suo spirito e la sua opera avranno un grande futuro”.

Cattaneo nel corso della manifestazione ha accolto la proposta di Marco Reguzzoni, Presidente della Fondazione Museo dell’Aeronautica, di farsi parte attiva per portare le coperture collocate lungo il Cardo e Decumano del sito di Expo a Volandia, per coprire e proteggere i mezzi di trasporto esposti all’esterno del Museo.

 

4 settembre 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs