Taiwan

Regioni, Cattaneo: Assemblee legislative sviluppano democrazia globale

I partecipanti al Forum

I partecipanti al Forum

Collaborazione istituzionale e condivisione delle best practice tra i Consigli regionali d’Europa e quelli dell’Estremo Oriente: è iniziata nel segno del confronto la missione istituzionale del Presidente Raffaele Cattaneo, che da oggi fino al 31 agosto prenderà parte a Taipei, capitale dell’isola di Taiwan, al Global Councils Forum 2015 (GCF) e Annual Meeting of Taiwan Local Councils Representatives Community Forum (TCF), in qualità di Presidente in carica per il 2015 della Calre.

Ad accogliere Cattaneo, il Presidente e fondatore del TCF Lin Chin-chang, la Presidente del Consiglio di Taipei, Wu Bi-chu, la Presidente dei Consigli regionali delle Filippine (PCL), Maybelyn Rose De la Cruz Fermandez e il Presidente dell’Unione dei Consigli del Giappone,Yoshiaki Matsuda.

“Il nostro primo obiettivo è difendere i valori e i principi della democrazia regionale e rafforzare i legami tra le diverse assemblee legislative, anche laddove esistono complessi meccanismi della governance europea” - ha affermato Cattaneo, chiamato ad illustrare le attività della Calre in apertura dei lavori del Forum – Una complessità che deriva dalla diversità di storia e tradizione dei territori di cui i parlamenti regionali europei sono espressione. La sfida che abbiamo davanti - ha aggiunto Cattaneo - è quella di colmare il deficit di rappresentatività delle nostre realtà locali: la valorizzazione dei governi e dei parlamenti regionali è necessaria è auspicabile anche al di fuori dell’Europa, perché il livello di sovranità sub-statale acquista importanza strategica a tutte le latitudini e rende evidente la necessità che la democrazia politica possa esprimersi a più livelli, con tratti distintivi e multiformi. Le assemblee legislative europee e le altre organizzazioni mondiali che mettono in relazione i parlamenti regionali  - ha detto ancora il Presidente Cattaneo -sono accomunate dalla stessa volontà di dare voce alla propria comunità, per essere più vicini ai cittadini, rispettando le proprie specificità di ciascun territorio sulla base di valori comuni. È utile per questo motivo il confronto sulle modalità attraverso cui le identità territoriali possano recuperare nuova forza per poter delineare una democrazia globale, rispettando le tradizioni di ciascun popolo e dove ogni singolo territorio, in un mondo sempre più globale, diventa responsabile per tutti”.

Il Forum mondiale delle Assemblee Legislative regionali e sub-nazionali che si svolgerà a Milano il 23 e 24 ottobre prossimo rappresenterà un’occasione per discutere sul tema delle rappresentanze territoriali a livello globale. I partecipanti al GCF hanno confermato la loro presenza.

 

29 agosto 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs