Varese

Varese, Bortoluzzi: il Comune blocchi il pontile tra terraferma e Isolino

Arturo Bortoluzzi

Arturo Bortoluzzi

In occasione della riapertura dell’Isolino Virginia, tornano il dibattito e le polemiche sul bene tutelato dall’Unesco, che ha riconosciuto nel sito palafitticolo sul lago di Varese un bene di interesse generale.

Interviene il presidente dell’associazione Amici della Terra, Arturo Bortoluzzi: “non ha senso agire senza tener conto delle ragioni di un dibattito svoltosi nel tempo. E, non è detto da ieri o da l’altro ieri che l’impalcato preistorico dell’Isolino Virginia è da considerarsi come delicato ed estremamente fragile. Sono e siamo nati ascoltando questa avvertenza. Altra questione è: perché l’isolino è unico al mondo. Semplice: perché si è conservato fino ad ora”.

Bortoluzzi si sofferma sul pontile da utilizzare per raggiungere l’Isolino, che si sta realizzando: “Se tutto questo fosse come è vero, fare un pontile per far arrivare tanta gente sull’Isolino sarebbe una follia. Esprimiamo la nostra piena contrarietà a creare uno stabile collegamento tra Isolino e terraferma e che possa venire sull’Isolino un peso eccessivo di fruitori non sopportabile per questo. Diciamo basta ad una politica che si dimostri incapace di fruire di un bene prezioso se non consumandolo fino al suo esaurimento. Noi facciamo sempre la stessa proposta: l’Isolino deve essere la pietra preziosa al centro di un anello circondato dalle palafitte preistoriche di cui si fregiano molti comuni del lago”.

“Un sistema di questo genere, se ben congegnato e gestito, sarebbe capace di attirare turisti e di far nascere una economia del territorio e una correlata ragione per la nascita, attenta di alberghi e ristoranti – continua Bortoluzzi -. Non stiamo predicando qualcosa di irraggiungibile e di futuribile molti altri siti Unesco nel mondo hanno saputo sfruttare il riconoscimento ricevuto da un territorio ovvero da un’opera nel territorio, per far nascere e fiorire alla sua base una solidità economia. Ci vorrebbe una intraprendenza e una lungimiranza politica ma ci vorrebbe anche una imprenditoria che dimostri di avere un pari sentire. Richiediamo un forte e chiarificatore intervento alla Soprintendenza ai Beni archeologici e, in attesa di questa, chiediamo alla Comune di Varese di interrompere ogni sua operazione riguardo il pontile”.

 

13 agosto 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs