Gallarate

Gallarate, Anpi Varese: no al saluto romano, le istituzioni devono vigilare

anpi13In un recente funerale si sono visti saluti romani da parte di diversi partecipanti, un fatto su cui prende posizione l’Arci provinciale di Varese:

In questo momento storico, mentre riecheggiano le parole di Papa Francesco, che parla di uguaglianza, fratellanza, rispetto dell’identità della persona, siamo costretti a vedere sulle pagine dei quotidiani, persone, che in un momento particolare, sul sagrato di una Chiesa, inneggiano in modo antidemocratico facendo il saluto romano. E’ doveroso ricordare che il saluto romano è reato e s’invitano le istituzioni a vigilare e a intervenire.

Più ancora, nel 70° della Resistenza, l’esigenza di tutela delle istituzioni democratiche non deve sbiadire con il passare degli anni, è necessario invece che la legge Scelba sia sempre più attualizzata affinché tuteli da rigurgiti antidemocratici come quelli recentemente avvenuti sia in Italia sia in Europa.

Anpi Provinciale Varese manifesta il suo sdegno di fronte al saluto romano che appartiene alla più terribile delle dittature capeggiate da Mussolini e da Hitler e che ha portato: discriminazioni, perdita d’identità della persona, sopraffazione, dolore, terrore e sangue.

Per Anpi Provinciale Varese

Ester Maria De Tomasi

9 agosto 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs