Regione

Regione, Via libera del Cipe alla ferrovia Arcisate-Stabio

cantiere“Finalmente il Cipe ha ratificato la delibera con la quale viene approvato il progetto che risolve definitivamente la sistemazione ambientale delle terre e rocce derivanti dagli scavi per la realizzazione del collegamento ferroviario Arcisate-Stabio. In questo modo il cronoprogramma prevede la fine dei lavori a luglio 2017 e l’attivazione del servizio ferroviario entro il dicembre dello stesso anno”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita’,  Alessandro Sorte, commentando i provvedimenti assunti in serata dal Cipe, con i quali vengono anche aggiornati i Piani economici di BreBeMi e Serravalle.

“I lavori del collegamento ferroviario possono dunque riprendere a tutti gli effetti – ha aggiunto Sorte – grazie anche alla assicurazione che l’incremento di costi di 38 milioni di euro trova copertura nel Contratto di programma 2012-2016 sottoscritto da ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rfi”.

Nella stessa seduta il Cipe ha rivisto il Piano Economico Finanziario della BreBeMi prevedendo un contributo pubblico complessivo di 320 milioni di euro di cui 260 in rate da 20 milioni annui dallo Stato e 60 in tre rate da 20 milioni annui dalla Regione Lombardia. Sono previsti altresi’ la proroga della concessione di 6 anni (da 19,5 a 25,5 anni); il reinserimento del valore di subentro a fine concessione (pari a 1.205 milioni) e l’entrata in esercizio al 31 gennaio 2017 dell’interconnessione con l’A4 a Brescia, per la quale e’ stata riconosciuta la necessita’ di effettuare rapidamente l’approvazione del progetto da parte del CIPE, a seguito della Conferenza di Servizi da convocarsi indicativamente a settembre.

L’aggiornamento del Piano Economico Finanziario della Serravalle garantisce alla Regione importanti investimenti che assicurano: la continuita’ dei lavori di adeguamento della rete autostradale lombarda gia’ programmati tra cui la riqualificazione del Raccordo Pavia – Bereguardo e la sistemazione di caselli/barriere autostradali, impianti di illuminazione e manutenzioni straordinarie manufatti; la conferma di tutti gli investimenti per la completa riqualificazione della SP46 “Rho – Monza”/Lotti 1 e 2 per un valore complessivo di 258.152.000 euro; l’aggiudicazione dell’appalto e il riavvio dei lavori per dare un adeguato collegamento al centro di interscambio modale e la piena funzionalita’ all’autostrada BreBeMi e alla Tangenziale Est Esterna; l’opera e’ anche volano per la realizzazione completa della variante all’abitato di Segrate (Cassanese bis).

Da ultimo il CIPE ha approvato il Contratto di Programma tra ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e ANAS, che prevede la realizzazione di importanti infrastrutture per il nostro territorio: la Tremezzina, il collegamento Vigevano – Malpensa, la Variante di Tirano, la Bretella di Gallarate, la Variante alla SS342 di Solbiate – Olgiate e la Variante di Casalpusterlengo sulla SS9 Emilia.

“Grazie al lavoro del presidente Maroni e dell’assessore all’Economia Massimo Garavaglia – ha concluso Sorte – abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. Possiamo procedere piu’ serenamente verso il completamento delle opere che stiamo realizzando per rendere ancora piu’ accessibile la nostra regione”.

6 agosto 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs