Varese

Varese, Distretti del Commercio, 150 mila euro camerali in arrivo

piazzamontegrappaProtagonisti sul fronte dell’innovazione, ma anche della responsabilità sociale: sono i Distretti del Commercio varesini, vere e proprie forme di aggregazione che fanno proprio del commercio il fattore di crescita del territorio. L’obiettivo è quello di rivitalizzare il tessuto urbano o intercomunale con il coinvolgimento delle amministrazioni locali e delle associazioni di categoria oltre ad altri partner.

È il caso, per esempio di Busto Arsizio, dove il Distretto del Commercio con il suo progetto dell’occhio elettronico, o “street check” per monitorare l’accesso all’isola pedonale con i flussi verso il centro e l’attrattività delle singole attività, è stato protagonista al Premio Innovazione ICT. Durante quello che è una sorta di Oscar dell’innovazione tecnologica in Italia, il Distretto del Commercio bustocco ha ricevuto diverse nomination appunto per la sua iniziativa dell’occhio elettronico.

«I Distretti però si stanno impegnando anche sul fronte sociale» sottolinea Rudy Collini, presidente di PromoVarese, azienda speciale della Camera di Commercio, e vicepresidente del Distretto di Busto Arsizio. «Penso all’attività che stiamo sviluppando proprio a Busto Arsizio con il nostro Distretto che garantisce ore lavoro a persone in cerca di occupazione. Nel 2014 abbiamo coinvolto 65 persone per un totale di 8.900 ore che si sono tradotte in attività integrative e migliorative del territorio del Distretto: è il caso della pulizia del centro con la sistemazione delle panchine e di altre opere sul fronte del decoro urbano». Di non minor rilievo il progetto di “Varese Smart City” che, sostenuto dalla Camera di Commercio, vede il Distretto del capoluogo operare, tra l’altro, per la diffusione delle tecnologie di pagamento tramite i telefonini di ultima generazione. A Gallarate, poi, grazie agli hot spot finanziati dalla Camera di Commercio, si è migliorato il servizio gratuito di wifi nell’area commerciale del centro cittadino.

Intanto la Camera di Commercio prosegue nel suo impegno per la promozione dei Distretti del Commercio delle diverse località della nostra provincia, mettendo a disposizione 150mila euro complessivi per il sostegno di iniziative di formazione, promozione e animazione, produzione di materiale pubblicitario, elaborazione di sistemi di monitoraggio delle performance e di partecipazione a fiere.

Il contributo riconoscibile è pari al 50% delle spese sostenute fino a un massimo di 13mila euro per la tipologia dei veri e propri Distretti Urbani del Commercio e di 8mila euro per quella dei Distretti Diffusi di Rilievo Intercomunale. Le domande potranno essere trasmesse con posta elettronica certificata (pec) entro il 15 settembre.

24 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs