Luino

Luino, Una 24ore di successo, 63 supereroi giocano per 24 ore filate

I Sopravvissuti

I Sopravvissuti

A spuntarla sono stati gli ‘Amici di Gianni’ su quelli di Maurizio, ma alla 24ore di Luino non ci sono ne vincitori ne vinti, e il punteggio serve soltanto come pretesto per condividere la stessa passione senza distinzioni di età, sesso o capacità; turni a rotazione per uomini, donne, giovanissimi, giovani e meno giovani.

Sono stati 63  “supereroi” durati 24 ore filate a giocarsi il turno dei sopravvissuti e che si sono divisi i numerosi premi in palio.

123 iscritti totali, 5 gruppi di gioco divisi per fasce d’età, 32 turni di gioco per la sola 24ore, ai quali vanno aggiunti 81 atleti di basket in carrozzina, i 16 giocatori Special Olympics e i 10 cestisti della Pallacanestro Varese Sordi (www.gsensvarese.it): questi i numeri dell’edizione 2015… basket a 360° !!!

Si è iniziato venerdì con il IX torneo di Basket in carrozzina che, quest’anno, ha visto in finale la vittoria della squadra di Bergamo su quella di Roma per 28 a 24, aggiudicandosi così il trofeo dell’artista luinese Eduardo Brocca-Toletti.

Sabato, la 24ore di basket è stata preceduta da un’esibizione della squadra Pallacanestro Varese Sordi che ha giocato una partita contro una selezione “all star” di ragazzi intervenuti per la maratona cestistica: un’esperienza che sicuramente verrà ripetuta e ampliata e che servirà a dare slancio a questo “nuovo modo di fare basket”. La ‘palla a 2′ della 24ore 2015 è invece stata alzata puntuale alle ore 17.00 con il primo turno dedicato ai piccoli del minibasket, seguiti degli ‘Astri Nascenti’i nati fra gli anni 2001 e 2004, seguiti dalle ‘Stelle cadenti’ (under 17/19/20), dal turno ‘Stelline’ dedicato alle ragazze, fino ai turni dei ‘Meteoriti’ (senior ed ex giocatori), per finire con quello delle ‘Gomme Stellate’ riservato ai cestiti in carrozzina. La domenica mattina è invece stato il turno degli Special Olympics: un’ora di esibizione tra la Castoro Sport di Legnano e la Malnate & Sport, hanno arricchito il programma della 24ore di Luino, portando entusiasmo e passione nuova sul campo.

Appassionante la gara di tiro da metà campo, che ha visto 8 finalisti giocarsi il mini iPad in palio: alla fine l’ha spuntata Federica Carlomagno reginetta del torneo che ha “messo via” i 7 ragazzi finalisti con lei..e si è portata a casa l’i-pad in premio…Voci di corridoio dicono che Federica si sia allenata tutto l’anno per sbaragliare la concorrenza (ndr).

Lo staff della Luino Summer League desidera ringraziare tutti coloro che, nell’intero weekend, con il proprio lavoro hanno contribuito a questo ennesimo successo: per elencare tutti i nomi servirebbero altre 24 ore..e non ce la faremmo! 

L’appuntamento è per l’edizione 2016: 8-9-10 luglio. 

20 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs