Locarno

Locarno, Torna il Festival del Pardo con una bella 68a edizione

Riparte il festival della città ticinese

Riparte il festival della città ticinese

Ricco e articolato il programma del Festival di Locarno giunto alla sua 68a edizione, un programma svelato questa mattina in un’affollata conferenza stampa che si è tenuta a Milano.

Un festival che, ancora una volta, dal 5 al 15 agosto, si mostra coraggioso proponendo pellicole non scontate. “Casa del cinema è Locarno come ogni altro festival – anche se ogni direttore ha l’illusione che il “suo” festival sia una casa un po’ più accogliente delle altre” ha detto Carlo Chatrian, Direttore artistico del festival.

Il concorso internazionale è composto da diciotto film, tra cui i più attesi sono “Cosmos” di Andrzej Zulawski, ma c’è sicuramente grande attesa per il documentarista Pietro Marcello, che presenta il nuovo film “Bella e perduta”: il film dell’autore “La bocca del lupo” sarà presentata dal Festival di Locarno in anteprima mondiale.

Da non perdere, in Piazza Grande, la versione restaurata de I Pugni in tasca di Marco Bellocchio, regista italiano che riceverà il Pardo d’onore, così come lo riceverà anche il regista Michael Cimino  che porta a Locarno il suo ”The deer hunter” in versione restaurata. Stessa location per il bel film “Pastorale Cilentana” di Mario Martone.

Ma ad aprire il festival sarà l’anteprima mondiale del nuovo film di Jonathan Demme, “Ricki and the Flash” che vede come protagonista assoluta una rocker impersonata da Meryl Streep. Sempre in Piazza Grande “Southpaw” di Antoine Fuqua con Jake Gyllenhaal, oltre a “Trainwreck” di Judd Apatow e “Amnesia” di Barbet Schroeder. 

In competizione per il Pardo d’oro ci sono 18 lungometraggi, di cui 14 in prima mondiale. Per quanto riguarda invece il concorso dedicato alla scoperta dei cineasti del presente, ci saranno 14 opere tra prime e seconde. 

 

16 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs