Varese, Piazza Repubblica e nuovo teatro, ecco due concorsi molto social

Da sinistra Ginelli, Maroni. Fontana e Gardelli

Da sinistra Ginelli, Maroni, Fontana e Gardelli

A conclusione della prima fase dei concorsi internazionali per piazza Repubblica e il nuovo teatro, e in vista della scelta di 15 progetti selezionati entro la fine di luglio, è stato fatto il punto in Salone Estense. Due concorsi che si sono svolti con successo, come è stato unanimemente sottolineato, dato che sono arrivati in Comune 226 progetti, 122 per l’ex Caserma – in questi giorni al centro di un forte impegno per sistemare il tetto – e 104 per il nuovo teatro.

Da quanto detto questa mattina da parte del presidente della Regione, Roberto Maroni, ci si attende per fine anno l’aggiudicazione. “Un bel regalo di Natale”, ha detto Maroni. Schierata in prima fila una parte della giunta Fontana con gli assessori Binelli, Ghiringhelli, Longhini. Presente anche il presidente del Consiglio comunale Puricelli e i consiglieri Nicoletti e Mirabelli.

Dopo una breve introduzione di Andrea Ciotti, responsabile comunicazione, ha preso la parola Attilio Fontana, sindaco di Varese: “Abbiamo avuto una risposta internazionale, non solo limitata ai nostri architetti pur validissimi”. Fontana ha sottolineato la positività del metodo: “Importante la condivisione tra istituzioni, come positivo anche il coinvolgimento diretto dei cittadini. Può diventare un punto di riferimento”.

E’ poi intervenuto Giorgio Ginelli, vicepresidente della Provincia di Varese, che ha dichiarato: “La città ha fretta di avere un volto rinnovato, e questo percorso sta dando dei buoni frutti. Ora spazio ai tecnici, alle giurie qualificate”.

Per Alberto Coen Porisini, rettore dell’Università dell’Insubria, il concorso che ha prodotto questi significativi risultati è la dimostrazione che “Varese crea interesse anche fuori dei suoi confini”. Ha quindi preso la parola il dirigente del Comune e membro delle giurie di esperti, Gianluca Gardelli, che ha illustrato i risultati quantitativi dei concorsi.

Conclusioni al presidente del Pirellone, Roberto Maroni, che ha rimarcato l’impegno della Regione con i 20 milioni di euro messi a disposizione dei progetti. “Abbiamo mantenuto l’impegno sui tempi e abbiamo messo a punto un metodo che diventerà una buona pratica da utilizzare per gli accordi più impegnativi”.

Tra le novità emerse dall’incontro l’utilizzo dei social, da You Tube a Facebook, con il naming “VareseRepubblica”, per aggiornare la cittadinanza e una serie di incontri sulla “città pubblica” che partono questa sera alle ore 21 nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria con l’architetto Michele Arnaboldi.

 

15 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs