Regione

Regione, Maratona-sanità, presentati quasi 20 mila tra emendamenti e odg

consigliocommemorazioneparigiPrenderà il via domani in Consiglio regionale la “maratona” dedicata alla riforma del sistema sociosanitario lombardo: il Presidente Raffaele Cattaneo ha convocato quattro giorni di sedute da martedì 14 a venerdì 17 dalle ore 10 alle ore 24. Nel caso la riforma non dovesse essere approvata entro la mezzanotte di venerdì 17, sono state già previste nuove sedute per i giorni 30-31 luglio e 4-5-6 agosto: il Consiglio regionale si riunirà per la sessione di bilancio anche il 28 e 29 luglio.

La seduta di domani si aprirà con la presentazione della riforma, che sarà illustrata dal relatore e Presidente della Commissione Sanità Fabio Rizzi (Lega Nord). Seguirà quindi la discussione generale.
Complessivamente sono stati presentati 2439 emendamenti e 8 subemendamenti: 32 sottoscritti dal relatore e da vari rappresentanti dei gruppi di maggioranza, 7 di cui è primo firmatario il capogruppo di Forza Italia Claudio Pedrazzini a cui vanno attribuiti anche gli 8 subemendamenti, 3 sottoscritti da Silvana Santisi e Fabio Rolfi (Lega Nord), un emendamento presentato dai Consiglieri regionali cremonesi Alloni, Lena e Malvezzi, 10 presentati dal Patto Civico, 1990 dal Partito Democratico e 396 dal Movimento 5 Stelle.
Il Patto Civico ha depositato anche circa 6410 ordini del giorno, il Partito Democratico ne ha presentati 2150: il Movimento 5 Stelle ha infine annunciato di aver predisposto 10mila ordini del giorno, dei quali circa 7 mila già depositati.

In Commissione Sanità i rappresentanti di Lega Nord, Lista Maroni, Forza Italia, NCD e Fratelli d’Italia lo scorso 29 giugno avevano dato via libera alla revisione del Titolo 1 e 2 della legge regionale n°33 del 2009 approvando i 32 articoli che costituiscono la riforma della governance del sistema sociosanitario lombardo: i gruppi di minoranza non avevano partecipato al voto uscendo dalla sala.
Gli altri 8 titoli della legge 33 (dall’art.33 all’art.121, inerenti argomenti sanitari di carattere tecnico e specialistico) saranno invece oggetto di una revisione successiva affidata a un nuovo provvedimento legislativo, iscritto all’ordine del giorno della seduta odierna di Commissione Sanità come progetto di legge n°228 bis di cui sarà relatore il Vice Presidente della Commissione Angelo Capelli (NCD).

13 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs