Varese

Varese, Al tour “Velocità e lentezza” motori ed enogastronomia si danno la mano

polizia_stradaleA partire da Venerdì 10 e fino a domenica 12 luglio, arriva a Varese il tour “Velocità e lentezza”. Tredici le tappe del tour, il progetto che ha come obiettivo l’avvicinamento ad EXPO 2015 che coniuga l’eccellenza motoristica a quella enogastronomica. L’innovazione e la dinamicità del motorismo incontreranno la lentezza “virtuosa” dei processi di maturazione, stagionatura ed invecchiamento che fanno dei prodotti dell’enogastronomia italiana eccellenze apprezzate in tutto il Mondo.

Un truck allestito di “CdM per Expo 2015″ farà tappa nelle piazze principali dei tredici comuni organizzatori, passando per grandi eventi sportivi, come ad esempio il MotoGP del Mugello, il Gran Premio d’Italia di Formula 1 e la manifestazione “Modena, terra dei motori”. Lì si incontreranno i rappresentanti di EXPO 2015, produttori dell’agroalimentare, marchi motoristici, cittadini e amministratori. Prima tappa, 31 gennaio e 1 febbraio a Cento (Ferrara) per il Raduno Lamborghini. Fondamentali partner del Progetto sono la Polizia di Stato e RAI isoradio.

“Gli obiettivi di Città dei Motori e i temi di Expo 2015 trovano in questo progetto piena aderenza e realizzazione” ha dichiarato il Presidente di Città dei Motori e sindaco di Mandaci del Lario, Riccardo Mariani. “La lentezza dei processi enogastronomici dei nostri territori è in perfetta assonanza con la vivacità dei motori che li hanno resi famosi, e mi auguro — continua Mariani- che ‘Velocità e Lentezza’ sia terreno fertile per i futuri propositi della nostra associazione, permettendo di consolidarci come struttura di valore sul territorio nazionale.” Importante il ruolo e la partecipazione assicurata sul fronte della sicurezza dalla Polizia Stradale, che sarà presente in tutte le piazze a disposizione dei cittadini con il suo Pullman Azzurro, l’aula multimediale itinerante dedicata all’educazione stradale dei ragazzi, nonché con i mezzi e le attrezzature in dotazione; per alcuni eventi è prevista anche l’esposizione di mezzi storici. “Con grande entusiasmo ci apprestiamo a questo progetto – ha dichiarato Giuseppe Bisogno, Direttore del Servizio Polizia Stradale – Insieme a dei partner con i quali rinnoviamo una solida e proficua collaborazione. I nostri operatori saranno presenti per sensibilizzare i visitatori sui rischi che si corrono alla guida ed i ragazzi, già coinvolti nella campagna di sicurezza ‘Icaro 15′, potranno salire a bordo del Pullman Azzurro e giocare insieme a noi, imparando le regole della circolazione. Inoltre, sul versante della sicurezza alimentare – conclude Bisogno – intensificheremo l’attività di controllo sul trasporto degli alimenti, per garantire la regolarità della catena di produzione e tutelare la salute del consumatore finale”.

RAI Isoradio accompagnerà il Tour “Velocità e Lentezza” per tutta la sua durata con informazione sugli eventi e collegamenti dalle piazze; in alcune tappe saranno presenti le installazioni della “Crash Art”, realizzate dall’artista Alexander Jakhnagiev e promosse da Isoradio, centrate sulla sicurezza stradale per i più giovani. La prima performance di “Crash Art” si è tenuta nel 2014 al Festival di Sanremo e quindi in Piazza di Monte Citorio a Roma, con la partecipazione della Presidente della Camera Laura Boldrini e la Presidente della Rai Anna Maria Tarantola. “Sono veramente contento che quest’anno Isoradio assieme all’ANO vada nelle piazze italiane delle nostre Città dei Motori” ha detto TI Direttore dei Canali di Pubblica Utilità della RAI Daniio Scarrone.

“Da quando, poco più di un anno fa, ho assunto questa Direzione ho cercato di eliminare ogni barriera tra noi e gli ascoltatori che ci seguono da casa o in viaggio. Il nostro impegno è rivolto in particolare ai giovani, agli automobilisti di domani. Le stragi del sabato sera sono testimonianze drammatiche ed è urgente prevenire. Un Paese che non si prende cura dei propri giovani non ha futuro. Certo — conclude il direttore di Isoradio — informare su traffico e meteo è la nostra mission primaria, ma adesso le nostre parole d’ordine saranno anche sicurezza ed educazione stradale. Perché questo è servizio pubblico!”.

“Il progetto di Città dei Motori è per ANCI, e per Monza in particolare, l’occasione per contribuire a valorizzare allo stesso tempo EXPO 2015, il nostro territorio, l’Autodromo e le tante tipicità agroalimentari italiane presenti in Brianza” ha affermato Roberto Scanagatti, sindaco di Monza, presidente di ANCI Lombardia, nell’occasione delegato dal Presidente dell’ANCI Piero Fassino. “L’Esposizione Universale sarà una vera opportunità non solo per individuare le migliori soluzioni e tecnologie in grado di nutrire il pianeta, ma anche per mettere in mostra quanto di bello custodiamo, per il Made in Italy in tanti campi e per dare un’occasione ai nostri talenti. Monza — continua Scanagatti – si candida ad avere un ruolo di primo piano in questa manifestazione e in EXPO, non solo grazie al patrimonio artistico e ambientale di cui dispone, ma anche grazie all’Autodromo Nazionale. Monza vuole continuare ad essere in prima fila, come dimostrano le due tappe di ANCI per EXPO che la Città ha ospitato nel 2014″.

In occasione del suddetto evento, la Polizia Stradale di Varese partner del progetto, ha realizzato un report con i dati relativi all’attività svolta nel primo semestre di quest’anno:

La Polizia Stradale di Varese che conta una forza effettiva di 120 unità, ha effettuato n° 3666 pattuglie sull’intera viabilità ordinaria ed autostradale provinciale.

Sono stati rilevati n° 503 incidenti stradali di cui, n° 8 con esito mortale con n° 9 persone decedute, n° 238 con feriti con coinvolte n° 397 persone, e n° 257 con soli danni ai veicoli; raffrontando il dato con lo stesso periodo del 2014, si evince una riduzione degli eventi infortunistici, seppur minima, soprattutto in riferimento agli incidenti con esito mortale ridotti del 50%.

Analizzando l’attività contravvenzionale, si rileva che sono state accertate e sanzionate n° 7367 infrazioni al Codice della Strada; di queste n° 7367 infrazioni, n° 147 sono attinenti ai limiti di velocità (art. 142 CdS), e ben n° 362 per velocità pericolosa e non commisurata (art 141 CdS); n° 421 sono inerenti al mancato uso della cintura di sicurezza (art. 172 CdS) e n° 275 all’uso del telefono cellulare (art. 173 CdS).

Infine su un totale di n° 5754 persone controllate sono state sanzionate per guida in stato d’ebbrezza alcolica (art. 186 CdS) n° 385 conducenti e n° 6 per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti (art. 187 CdS).

Analizzando gli stessi dati di cui sopra rapportat1 ai soli fine settimana con i controlli predisposti nei cosiddetti “Servizi Stragi del Sabato sera”, si evidenzia che sono stati sanzionati n° 212 conducenti ai sensi dell’art. 186 CdS (guida sotto l’influenza dell’alcool) e n° 4 ai sensi dell’art. 187 CdS (guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti); complessivamente sono state sottoposte al controllo etilometrico n° 2080 conducenti di cui n° 1445 cioè il 69,5% uomini con una positività di n° 185 conducenti ovvero il 10,2% e n° 635 cioè il 30,5% donne con un riscontro positivo di n° 27 ovvero il 4,3%;

Durante il servizio di Polizia Stradale, le pattuglie hanno dato ausilio e soccorso a n° 2580 persone in difficoltà sulle strade della nostra provincia.

Notevole importanza ed impegno ha richiesto il progetto di docenza presso le scuole della provincia di ogni ordine e grado, dalle scuole Elementari alle scuole Superiori coinvolgendo anche le scuole Medie, nell’ambito di alcuni progetti quali ad esempio “ICARO”, “Bici Scuola” con un impiego di circa 60 dipendenti con funzioni di docenza per 28 sessioni presso le varie scuole, coinvolgendo circa 850/900 alunni di varie età e preparazione.

9 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs