Varese

Varese, Tra Sacro e Sacromonte, la Degli Esposti legge Dante nonostante la pioggia

Piera Degli Esposti sotto la pioggia

Piera Degli Esposti sotto la pioggia

Tuoni, fulmini e un violento scroscio di pioggia non sono riusciti a piegare la grande Piera Degli Esposti, che questa sera ha aperto, alla terrazza del Mosè al Sacro Monte di Varese, la rassegna teatrale Tra Sacro e Sacromonte, che quest’anno ha tagliato il nastro della sesta edizione ed è tutta dedicata alla Commedia di Dante Alighieri a 750 anni dalla nascita.

Il maltempo, impietoso, ha interrotto lo spettacolo “I tre custodi” attorno alle 22. L’attrice stava per iniziare la terza parte dello spettacolo, dedicata a San Bernardo e al Paradiso – la parte forse più inusuale e, dunque, la più attesa – quando un violento acquazzone si abbatte sul pubblico del Sacro Monte. L’attrice, al riparo di un ombrello sostenuto dal direttore artistico Andrea Chiodi, tenta di continuare, ma poi getta la spugna: “Non si riesce…”, dice prima di abbandonare la scena, mentre il pubblico cerca disordinatamente riparo qua e là.

Lo spettacolo era iniziato poco dopo le 21, con una terrazza del Mosè gremita di varesini. Non mancavano le autorità: il prefetto Zanzi e il sindaco di Varese Fontana. I varesini sono accorsi numerosi, riempiendo gradinate e fazzoletti di prato fino alla balconata in alto. Prima la parola a monsignor Erminio Villa, arciprete al Sacro Monte, che ricorda il rapporto tra Paolo VI e Dante, e poi al direttore artistico della rassegna Andrea Chiodi, che evoca una “lettura femminile di Dante” da lui incontrata, ragazzo, alla Statale di Milano dove l’attrice aveva letto Dante, e poi entra in scena Piera Degli Esposti, che propone una lettura di Dante pulitissima e suggestiva, non dando spazio ad enfasi e retorica. Una rilettura molto personale, per il taglio (e i tagli al testo) che Piera dà alla sua lettura.

Piera Degli Esposti legge un Dante che racconta Minosse, con l’alata descrizione della storia di Paolo e Francesca, poi è la volta di Catone nel Purgatorio. Infine sta per iniziare i brani relativi a San Bernardo, che porta Dante e Virgilio in Paradiso. Ma qui cambia il tempo e un violento acquazzone interrompe la lettura di Piera Degli Esposti. L’acqua scende, gran parte del pubblico scappa, si rifugia sotto ai portici, cerca di coprirsi con i cuscini di plastica offerti dall’organizzazione. Ma la pioggia presto si interrompe, e Piera Degli Esposti riprende la lettura.

Attorno a Piera si avvicinano i varesini superstiti: la lettura si fa più intima, ancora più personale, con San Bernardo che guida gli umani nel girone paradisiaco. Piera legge con la sua voce calda, muove le mani, circondata da un pubblico attentissimo. Al termine della lettura, un lunghissimo applauso è attribuito all’attrice, che riceve un mazzo di fiori da Chiodi, che dà appuntamento alle prossime date della rassegna.

FOTO

8 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs