Politica

Grecia, nel referendum vincono i no, Sel: sì all’Europa solidale

Il premier Tsipras

Il premier Tsipras

Presa di posizione di Sel sulla vittoria dei no in Grecia: “Nonostante l’ingerenza pesante delle cancellerie di potenti paesi europei il referendum greco ha consegnato ai no una vittoria senza equivoci. E’ stata soprattutto una vittoria della democrazia, parola invisa alla signora Merkel ed ai signorotti di casa nostra abituati a comandare senza essere eletti”.

Continua Sel: “Dopo aver agitato la paura, il ricatto anche attraverso compiacenti media, Merkel, Hollande, Renzi si ritrovano a dover ricominciare le trattative con un governo forte di un mandato popolare. Il quesito posto non era tra euro e dracma, ma tra Europa delle banche ed Europa solidale . Ed ha vinto l’Europa solidale. E questo nonostante le minacce della cancelliera tedesca ai cui voleri anche molti politici di casa nostra si sono inchinati”.

“Questa sfida – conclude Sel – ha dimostrato da una parte la sudditanza dei governi europei alla potente Germania , dall’altra che anche una piccola nazione possa camminare a schiena dritta. E domani riprenderanno i negoziati non per uscire dall’euro, ma per esserci a pieno diritto. E di questi tempi non è poco”.

6 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “Grecia, nel referendum vincono i no, Sel: sì all’Europa solidale

  1. ombretta diaferia il 6 luglio 2015, ore 09:50

    c’è ancora qualcuno che pensasia una caso che δημοκρατία provenga dall’antico greco
    [δῆμος=popolo e κρατία=potere]

    un popolo il cui ministro all’economia spiazza tutti il giorno dopo la vittoria del più popolare NO del XXI secolo, è un vero δῆμος che merita κρατία.
    Il bel Yanis, saputo che alcuni ministri all’interno dell’Eurogruppo abbiano ”una preferenza per la mia assenza dal meeting” si dimentte perché ”Considero un mio dovere non ostacolare l’intesa e aiutare il premier Alexis Tsipras nel suo tentativo di arrivare ad una intesa con l’Eurogruppo”…

    pare un sogno verificar che esistano ancora cariche che dan l’esempio ai giorni nostri…!
    segnale di un ritorno alla Μεγάλη Ἑλλάς… (http://yanisvaroufakis.eu/2015/07/06/minister-no-more/)

Rispondi

 
 
kaiser jobs