Varese

Varese, Caldo africano, le dieci regole Asl per affrontare l’emergenza

Anziani, i più a rischio

Anziani, i più a rischio

ASL Varese, in riferimento alle disposizioni di Regione Lombardia, ricorda i suggerimenti base individuati nell’ambito degli interventi programmati per la gestione delle emergenze in caso di elevate temperature e invita a dare massima visibilità all’opuscolo “Solo il bello del caldo”, realizzato dagli specialisti in materia, con particolare attenzione a soggetti fragili tra i quali anziani, donne in gravidanza e bambini. A integrazione di quanto segnalato durante le emergenze caldo si caldeggia l’attenzione sul bollettino Humidex.

Si ribadisce che gli anziani sono i soggetti più a rischio di malesseri dovuti alle alte temperature, ma è importante per tutti adottare stili di vita adeguati e sapere come comportarsi con afa e caldo intenso, che potrebbero causare malori e problemi di salute.

Sono considerate categorie a rischio anche bambini e donne in gravidanza, per le quali il Ministero della Salute, quest’anno, sta promuovendo la pubblicazione “Estate sicura. Come vincere il caldo in gravidanza: pochi e semplici consigli per un’estate in salute per la futura mamma ed il suo bambino”.

“10 regole d’oro per affrontare il caldo estivo”, rivolto a tutti i cittadini, è una semplice e fruibile pubblicazione, che riassume consigli pratici per affrontare al meglio i periodi di caldo intenso e suggerisce comportamenti da seguire o evitare per prevenire i disturbi legati alle condizioni climatiche e i sintomi cui fare attenzione.

A partire da giovedì 2/7/2015 in alcune città del nord (Bolzano, Torino, Milano Brescia sono previste condizioni di rischio per la salute di livello 2 che, nel corso della settimana, si estenderanno anche al nord est e alle regioni centrali tirreniche. Tali condizioni sono dovute all’ondata di calore di origine anticiclonica alimentata da aria molto calda in arrivo dal Nord Africa.

- Si richiede pertanto la diffusione tempestiva del Bollettino delle città a tutti i referenti locali al fine di allertare i medici di famiglia e le strutture di primo soccorso poiché le condizioni meteo-climatiche attese potrebbero determinare effetti negativi soprattutto sui sottogruppi a maggior rischio. In particolare in una fase dell’estate in cui la maggior parte della popolazione residente è ancora presente in città ed i livelli di traffico, e di inquinamento atmosferico che ne derivano, potrebbero potenziare gli effetti negativi del caldo. In molte aree si tratta inoltre del primo evento di ondate di calore estiva per il quale è atteso il peggio impatto sulla salute.

- Si richiede in particolare per il territorio del Comune di Milano di incentivare la diffusione capillare dei bollettini, in particolare alle strutture di primo soccorso; in relazione ad EXPO è infatti attesa la presenza giornaliera di numerosi visitatori non residenti e potenzialmente meno acclimatati alle condizioni meteo-climatiche che si verificheranno in città (alte temperature ed alto tasso di umidità).

- Sul portale del Ministero della Salute (www.salute.gov.it/caldo.html<http://www.salute.gov.it/caldo.html>) sono consultabili i bollettini giornalieri ed informazioni su come proteggersi dal caldo : linee guida per gli operatori sanitari, opuscoli e brochure specifici per la popolazione generale e sottogruppi di popolazione a maggior rischio.

INFO: numero verde 800.455664

oppure numero 0332.277500 – ASL di Varese.

ARPA Lombardia – bollettino giornaliero: Disagio da calore – Humidex – ARPA Lombardia

1 luglio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs