Regione

Regione, Sì della Corte dei conti al bilancio. Ma non mancano i rilievi

 

Maroni e Cattaneo

Maroni e Cattaneo

“Sono molto soddisfatto del fatto che la Corte dei Conti abbia approvato il rendiconto della Regione Lombardia, significa che gestiamo bene i conti pubblici. La stessa Corte ha fatto delle proposte e dei suggerimenti che naturalmente valuteremo, come quella sui maggiori controlli che stiamo gia’ facendo. Il Procuratore ha poi dato la sua disponibilita’ a fornire proposte migliorative del sistema socio sanitario, disponibilita’ che ben accetto perche’ voglio migliorare le gia’ ottime performances della Regione Lombardia nella gestione delle risorse pubbliche. Per cui usciamo soddisfatti da questa accurata verifica che la Corte dei Conti ha fatto sui nostri bilanci e sul modo in cui la Regione Lombardia spende i soldi pubblici”.

Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine dell’adunanza di parifica alla Corte dei Conti sezione regionale della Lombardia. ”Pensate che, nel giro di un anno, il numero di gare fatte dalla nostra agenzia Arca e’ aumentato del 300 per cento – ha continuato -, di queste la meta’ sono in sanita’ e questa e’ la  strada da seguire per garantire minori costi, migliori servizi e maggiore trasparenza”.

“La Corte dei Conti ha certificato che il bilancio di Regione Lombardia continua ad essere buono e i conti sotto controllo” è il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo che questa mattina ha partecipato a Milano al Giudizio di parifica del rendiconto regionale da parte della sezione della Lombardia della Corte dei Conti.  “Il giudizio sarà inviato ora al Consiglio regionale e alla Giunta: sarà nostra cura considerare i rilievi sollevati per rendere ancora più positivo il quadro dei conti della nostra istituzione, svolgendo controlli sempre più adeguati e stringenti con l’obiettivo di spendere al meglio ogni singolo euro di soldi pubblici. Le osservazioni della Corte dei Conti sono dunque uno sprone per noi a fare di più e meglio nel rispetto delle regole” ha concluso Cattaneo.

 

 

29 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs