Regione

Regione, Sicurezza sui treni, Maroni: siamo pronti a sostituirci allo Stato

Treni“La sicurezza sui treni? Purtroppo non ci sono novita’, io ho chiesto al Prefetto di mandare le forze dell’ordine e anche l’esercito sui treni, ma finora non ho ricevuto alcuna risposta”. Lo ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, incontrando i giornalisti alla Villa Reale di Monza a margine dei lavori dell’Assemblea di Confindustria Monza e Brianza.

“Giovedi’ mattina – ha detto Maroni – vedro’ il premier Renzi, che ci ha convocato per la questione immigrazione, e in quell’occasione gli ribadiro’ questa nostra richiesta ma se non avremo risposte nemmeno dal Governo allora provvederemo noi, perche’ non e’ giusto lasciare i lavoratori in balia delinquenti. Se non avremo risposte interverremo noi come Regione: con Fnm abbiamo gia’ elaborato un piano B, ma questo e’ un piano B vero, con un sistema privato di controllo e vigilanza che finanzieremmo noi sostituendoci allo Stato, ma mi aspetto che il Governo dia una risposta a questa questione, una questione molto seria, che abbiamo posto”.

“In qualche modo – ha aggiunto Maroni – anticiperemmo i tempi sullo statuto speciale, perche’ lo statuto della Sicilia prevede che il presidente della Regione e’ responsabile per la sicurezza e l’ordine pubblico,  per cui se ci dovremo sostituire allo Stato per garantire la sicurezza sui treni sara’ un po’ come avere un anticipo sull’autonomia speciale”.

22 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs