Cultura

Cultura, Lo Spleen della varesina Faschi vince il Camaiore Proposte

La poetessa Viviana Faschi

La poetessa Viviana Faschi

Lo Spleen di Milano, opera prima di Viviana Faschi (già Premio Giusti Opera Prima 2015 e finalista al Fogazzaro) vince il prestigioso Premio Camaiore 2015 edizione XXVII. La vittoria è stata decretata ieri 20 giugno dalla giuria composta da rancesco Belluomini (presidente e poeta) e Mario Santagostini, Emilio Coco, Corrado Calabrò, Vincenzo Guarrancino, Paola Lucchini.

Il libro-rivelazione dell’anno che sancisce la nascita di una giovane poetessa nel firmamento della poesia nazionale, non è solo una dedica alla metropoli meneghina, alle sue bellezze, ai suoi scorci insospettabili, ma la testimonianza di una tradizione letteraria che, a partire da Baudelaire, raffigura il poeta nella sospensione fra moltitudine e solitudine, il solo in grado di “godere della folla”.

Così come il poeta, lo psicoanalista si immerge nelle vite altrui, alla ricerca di quell’unicum su cui costruire un senso per l’esistenza. La giovane autrice da sempre innamorata della poesia in prosa ha costruito con “Lo Spleen di Milano” un nuovo modo di narrarla dove si intrecciano fili di trame possibili e impossibili, in quel mistero insondabile chiamato sentimento dove l’amore non ne è che una parte. La cerimonia di premiazione avverrà il 12 settembre 2015 a Camaiore.

21 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs