Varese

Lanciato VareseMusei, sei location espositive fanno gioco di squadra

Il Castello di Masnago

Il Castello di Masnago

Il Museo Civico Archeologico di Villa Mirabello, il Museo Civico d’Arte Moderna e Contemporanea del Castello di Masnago e il Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte Sopra Varese, storiche realtà museali di Varese – il Museo Baroffio è addirittura uno dei musei di più antica fondazione di tutta la Lombardia – hanno deciso lo scorso anno di fare squadra con altre istituzioni di più recente apertura o, in alcuni casi, riapertura: la Casa Museo Lodovico Pogliaghi, il Centro Monsignor Pasquale Macchi, della Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese, e il Museo Angelo e Alfredo Castiglioni, di proprietà del Comune di Varese e gestito dall’Associazione Conoscere Varese. Nasce così il circuito VareseMusei.

L’obiettivo? Mutare l’attrattività in senso culturale della città. Ben definiti, a tale scopo, i desiderata del capofila Comune di Varese (Musei Civici) e dei partner Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese (Centro Monsignor Pasquale Macchi), Veneranda Pinacoteca e Biblioteca Ambrosiana (Casa Museo Lodovico Pogliaghi), Parrocchia di Santa Maria del Monte (Museo Baroffio e del santuario del Sacro Monte sopra Varese) e Associazione Conoscere Varese (ente gestore del Museo Castiglioni): sviluppare continuità tra i musei, individuando rimandi in grado di promuovere la fruizione del patrimonio e superare la segmentazione dei pubblici; rendere i musei maggiormente visibili e accessibili al pubblico, sia rendendo facile l’accesso ai visitatori che utilizzano mezzi privati, che promuovendo quando possibile l’uso dei mezzi pubblici e del bikesharing (per le sedi collocate tra il centro e il quartiere di Masnago); sviluppare la promozione e comunicazione attraverso internet, per allargare la vetrina del patrimonio artistico cittadino, anche attraverso un uso intelligente e mirato dei social network, andando oltre l’attuale bacino di visibilità dei musei coinvolti; realizzare supporti utili e qualificanti l’esperienza di visita, sia cartacei che multimediali (come guide alle collezioni e video di presentazione delle stesse).

E’ intervenuto Attilio Fontana, Sindaco di Varese. “Il progetto – spiega il sindaco Attilio Fontana – è una delle eccellenze della cultura varesina. Grazie alla rete che si è creata, si possono avere offerte sempre più di qualità e varie per il pubblico dei nostri musei. Grazie in particolare alla Regione per aver creduto in VareseMusei con il finanziamento. E grazie a tutti i soggetti che collaborano proficuamente”. Gli fa eco Cristina Cappellini, Assessore alle Culture Regione Lombardia. “Il progetto VareseMusei risponde appieno agli obiettivi dettati da Regione Lombardia per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale lombardo in forma integrata. Favorendo la condivisione di risorse e finalità tra molti attori pubblici e privati, l’iniziativa mette in risalto i tesori custoditi negli 8 musei coinvolti negli interventi infrastrutturali, di riallestimento, di catalogazione e di pubblicazione coordinata”.

Interventi anche di Simone Longhini, assessore alla Cultura del Comune, Monsignor Erminio Villa Arciprete del Santuario di Santa Maria del Monte e consigliere della Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese, Giuseppe Battaini, Presidente Fondazione Pogliaghi “La Casa Museo Lodovico Pogliaghi”, Marco Castiglioni, presidente Associazione Conoscere Varese, e Jessica Silvani, coordinatrice del progetto. Presente anche il presidente del Pirellone, Roberto Maroni.

Tra i progetti, gli interventi di riqualificazione delle strutture museali resi possibili grazie al progetto: Museo Civico d’Arte Moderna e Contemporanea del Castello di Masnago: interventi di manutenzione sulle facciate del museo, restauro portone ingresso, imposte, allestimento sala concerti e conferenze interna, creazione spazio spettacoli estivi all’esterno, riqualificazione del percorso espositivo e didattico; Museo Civico Archeologico di Villa Mirabello: riallestimento ingresso e spazio accoglienza del pubblico /bookshop; Museo Angelo e Alfredo Castiglioni: miglioramento dell’accessibilità e fruibilità, ammodernamento tecnologico e ampliamento spazi espositivi; Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte Sopra Varese: restauro e risanamento conservativo nell’edificio sede del museo; Spazio Monsignor Pasquale Macchi e centro visite Sacro Monte di Varese: allestimento; Casa Museo Lodovico Pogliaghi: valorizzazione ingresso museo.

17 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs