Varese

Varese, Lancio del circuito VareseMusei. Peccato che sia assente il Fai

Il Museo Pogliaghi

Il Museo Pogliaghi

Mercoledì 17 giugno alle ore 16 a Villa Mirabello  sarà presentato VareseMusei, progetto per la valorizzazione dei musei della città. Interverranno il sindaco Attilio Fontana, l’assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, Cristina Cappellini, l’assessore alla Cultura del Comune di Varese Simone Longhini, Mons. Franco Agnesi, presidente Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese, Giuseppe Battaini, presidente Fondazione Pogliaghi, Jessica F. Silvani, progettista e coordinatrice VareseMusei.

Saranno presenti: Daniele Cassinelli, curatore del Museo del Castello di Masnago, Laura Marazzi, direttrice del Museo Baroffio e del Santuario sopra Varese e Marco Castiglioni, presidente Associazione conoscere Varese.

VareseMusei è un progetto per la valorizzazione dei musei della città. Voluto dall’assessorato alla Cultura del Comune, rappresenta per Varese l’occasione per la valorizzazione del patrimonio cittadino conservato negli istituti e luoghi della cultura, in parte di proprietà del Comune di Varese e in parte di proprietà e gestiti da istituzioni culturali no profit: i Musei Civici del Castello di Masnago e di Villa Mirabello, il Museo Baroffio e del Santuario sopra Varese, la Casa Museo Ludovico Pogliaghi, il Centro Mons. Macchi e il Museo Castiglioni.

Attraverso un processo integrato finalizzato alla valorizzazione, conoscenza e messa in rete dei beni culturali, perseguiti anche mediante interventi di adeguamento strutturale, riallestimento, catalogazione, studio, promozione e pubblicazione coordinata, oltre che il potenziamento dei servizi di accoglienza.

Il progetto è stato reso possibile attraverso la compartecipazione finanziaria di tutti i partner (oltre al Comune di Varese, Veneranda Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana, Fondazione Paolo VI per il Sacro Monte di Varese, Parrocchia di Santa Maria del Monte,Associazione Conoscere Varese) e il fondamentale contributo ricevuto da Regione Lombardia attraverso l’Avviso pubblico per la selezione di progetti di valorizzazione del patrimonio culturale conservato negli istituti e luoghi della cultura in vista di Expo 2015.

Resta tuttavia il rammarico di non vedere all’interno del circuito dei musei varesini quello che certamente è uno dei gioielli dell’arte e della cultura a Varese, Villa Panza con la sua Collezione contemporanea. Tra l’altro, fatta eccezione per il Sacro Monte, uno dei pochi luoghi varesini conosciuti al di fuori dei confini cittadini e provinciali.

 

15 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs