Varese

Varese, Il trasporto dei rifiuti secondo Coinger, convegno a Villa Recalcati

Da sinistra Mai, Taricco e Ginelli

Da sinistra Magnoni, Taricco e Ginelli

“Trasporto e conferimento dei rifiuti: dal problema alla soluzione”: questo il tema del convegno presentato questa mattina a Villa Recalcati dai vertici di Coinger, che lo hanno promosso perchè, spiega il presidente dell’assemblea dei soci, Giorgio Ginelli,« occorre fare chiarezza in materia. La nostra è una società di diritto privato a totale partecipazione pubblica, in cui 25 Comuni lavorano fianco a fianco secondo il criterio condiviso della buona amministrazione. Per questo il convegno, che si rivolge agli utenti non domestici e agli enti pubblici, vuole essere un momento di dialogo e formazione, nell’ottica di efficienza, efficacia e servizio».

Dunque enti e imprese, questi i destinatari del convegno che si terrà sabato 13 giugno, dale 9,25 alle 12.15, presso la Sala “Ambrosoli” di Villa Recalcati, perchè delle circa 3mila utenze non domestiche servite da Coinger, solo 300 sono dotate di regolare autorizzazione per il corretto trasporto e smaltimento dei loro rifiuti.

Mancanza di informazione o di cultura, in presenza di un quadro normative severo che prevede tra l’altro la confisca dei mezzi qualora trasportassero rifiuti senza autorizzazioni?

Questa la principale domanda cui si cercherà di dare risposta nel corso dell’incontro, patrocinato da Provincia, Comune e Camera di Commercio di Varese, che sarà introdotto dai saluti del presidente della Provincia, Gunnar Vincenzi, dal presidente della Commissione Ambiente Regione Lombardia, Luca Marsico, dal sindaco di Varese Attilio Fontana, dal dirigente della Camera di Commercio di Varese Giacomo Mazzarino e da Fabrizio Taricco, amministratore unico di Coinger.

Proprio lui a sottolineare: «il tema dei rifiuti è importante perchè sottintende tematiche molto complesse, anche dal punto di vista normativo. Pertanto, seppur possiamo dirci orgogliosi dei risultati ottenuti dalla nostra società che, ad oggi, serve 25 Comuni dai 600 agli 8mila abitanti, per complessivi 100mila abitanti e 50mila utenze, e ha raggiunto nel 2014 la soglia virtuosa del 75% di raccolta differenziata, notiamo che è ancora presente una non corretta gestione dei rifiuti non domestici. Da parte nostra, garantiamo alle aziende una giornata, il venerdi, a loro dedicata per la raccolta, con una rete di 11 Centri di raccolta. Ma riteniamo utile proporre questo momento di formazione per capire perchè, per alcuni, l’obbligo e la burocrazia possono diventare un problema, e cercare di orientare enti, imprese, artigiani, commercianti, alle corrette pratiche, approfondendo aspetti operativi, normative e possibili sanzioni».

Autorevoli i relatori che interverranno: Paolo Pipere, Responsabile Servizio Ambiente e Ecosostenibilità presso Camera di Commercio di Milano e Segretario Nazionale AssIEA, che tratterà “Le modalità di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali ed il corretto trasporto e conferimento dei rifiuti”, e Claudio Comolli, responsabile Settore Sicurezza della Polizia Provinciale di Varese, che affronterà “Il mancato rispetto delle disposizioni di legge: le possibili sanzioni”.

L’invito è esteso, oltre ai 25 Comuni serviti da Coinger, ai 116 restanti della Provincia perchè, sottolinea il direttore di Coinger Paride Magnoni, «la normativa è nazionale quindi riguarda tutti, seppur le modalità di gestione possono essere diverse».

8 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs