Varese

Varese, Dal segretario Pd Paris via libera a primarie di coalizione aperte

Il segretario cittadino Luca Paris

Il segretario cittadino Luca Paris

Primarie sì, primarie no. Di partito, di coalizione. Tanti interrogativi che sono rimasti sospesi fino a questi ultimi giorni, ma senza dubbio la discesa in campo di Daniele Marantelli, il deputato Pd varesino che si è chiamato fuori dalle primarie con una lettera indirizzata al segretario cittadino Pd Luca Paris, ha mosso le acque. Dopo le dichiarazioni di Marantelli e dopo le riflessioni del segretario regionale Pd Alessandro Alfieri di oggi, anche la segreteria cittadina del Pd esce finalmente allo scoperto con una lunga dichiarazione sulle primarie da parte del segretario cittadino Luca Paris, tirato in ballo sia da Marantelli che da Alfieri.

“Siamo felici che anche Alfieri, alla fine, si sia schierato in maniera pubblica per le primarie aperte ad un’ampia coalizione e alle forze civiche della città”, dichiara Paris. “Come lui sa – continua il segretario cittadino del Pd – nel direttivo cittadino del Pd questo lo avevamo deciso, all’unanimità delle componenti, già dal mese di febbraio”.

Continua Paris: “La decisione se candidarsi o meno alle primarie, proprio perchè aperte, spetta ai singoli che si vogliono candidare e la segreteria cittadina può solo registrarlo: per questo chiunque può candidarsi, se ritiene di avere il consenso per farlo. Noi non abbiamo posto veti a nessuno, anzi la pluralità di candidature può essere stimolo per un dibattito più alto e coinvolgente”.

Conclude Paris: “Sono anch’io convinto, come Alfieri, che a Varese le decisioni non debbano essere prese da tre, quattro persone: proprio per questo motivo abbiamo promosso da mesi le primarie aperte, perchè siano, finalmente, i cittadini a decidere”.

 

 

4 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs