Varese

Varese, Sopralluogo di 150 architetti in Caserma e in piazza Repubblica

Il sopralluogo alla Caserma

Il sopralluogo alla Caserma

A Varese 150 progettisti provenienti da Italia, Portogallo, Spagna, Francia hanno eseguito i sopralluoghi (suddivisi in tre gruppi) nelle aree oggetto dei due concorsi internazionali per la riqualificazione di piazza della Repubblica, dell’ ex caserma Garibaldi e di progettazione del nuovo teatro e del comparto di via Ravasi.

I due concorsi internazionali di progettazione, pubblicati lo scorso 8 maggio, per la riqualificazione della vasta area di piazza della Repubblica e del comparto di via Ravasi, nel cuore della città di Varese, stanno riscuotendo un grande interesse per la comunità dei progettisti.

Ad oggi l’indice di gradimento per l’iniziativa è in costante crescita, si registrano 10.600 accessi alla documentazione dei concorsi, di cui il 25% di provenienza internazionale (Svizzera, Spagna, Argentina, Portogallo, Francia, Germania, Inghilterra, Stati Uniti, ecc.) e, a ventotto giorni dalla scadenza per la consegna degli elaborati relativi alla prima fase, già 180 iscrizioni ai due siti web dedicati.

L’iniziativa promossa da Comune di Varese, Regione Lombardia, Provincia di Varese, Università degli Studi dell’Insubria, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Varese, dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Varese e dell’Ordine Dottori Agronomi Provincia di Varese, si arricchisce oggi di un’ulteriore tappa fondamentale. Infatti, come specificato nei bandi di concorso, nella giornata odierna si sono svolti i sopralluoghi ufficiali nelle aree oggetto di studio.

Alla presenza dell’architetto Gianluca Gardelli (Dirigente Capo Area, Area IX Gestione del Territorio) e dell’architetto Marisa Masini (Responsabile Unico del Procedimento) 150 progettisti provenienti da Italia, Portogallo, Spagna e Francia hanno avuto la possibilità di visitare gli edifici dell’ex caserma Garibaldi, di analizzare il grande vuoto urbano di piazza della Repubblica, oltre agli spazi attualmente occupati dal Teatro e dal Rettorato dell’Università degli Studi dell’Insubria.

I sopralluoghi odierni rientrano nei vari passaggi previsti per la prima fase dei due bandi internazionali di progettazione, fase che si concluderà il prossimo 30 giugno con la trasmissione degli elaborati progettuali che avverrà esclusivamente per via telematica sulle piattaforme digitali appositamente predisposte

3 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs