Gazzada

Gazzada, Torna Musica in Villa, dalla settima arte alla Grande guerra

Villa Cagnola a Gazzada

Villa Cagnola a Gazzada

Dodici concerti, a partire da sabato 13 giugno fino a sabato 8 agosto, segnano la trentanovesima stagione di “Musica in villa”, una rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte.

Che, come ogni anno, nonostante le difficoltà create dalla crisi globale, cercano di accontentare i diversi gusti del pubblico, attraverso un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i grandi classici, il pianoforte, la rievocazione storica, la canzone popolare, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina.

In prima linea, come sempre, tra gli organizzatori spiccano, con la Pro Loco, Villa Cagnola e comune di Gazzada Schianno, mentre tra gli enti patrocinatori si annoverano Regione Lombardia e Agenzia del Turismo, e tra i sostenitori la Fondazione Comunitaria del Varesotto e la Provincia di Varese. Ricca la partecipazione di sponsor privati.

“Musica in villa” ha visto nel corso della sua storia alternarsi solisti di vaglia, da Ottavio Dantone ad Antonio Ballista, da Mauro Rossi a Giuliano Carmignola, allo straordinario Stefano Bollani, prestigiosi direttori d’orchestra quali Diego Fasolis o Stefano Montanari, gruppi noti a livello mondiale come il Buena Vista Social Club, ma anche comici prestati alla musica seria come Enzo Iacchetti, con il suo disco dedicato a Giorgio Gaber, Gerry Scotti e i Fichi d’India, voci recitanti di un trionfale “Pierino e il lupo” di Prokofev, Enrico Beruschi con il pianista Carlo Balzaretti, l’attore del Piccolo Teatro di Milano Umberto Ceriani, il compositore argentino Luis Bacalov.

Una manifestazione nel cuore dei gazzadesi, che attraverso i volontari della Pro loco danno una mano importante nell’organizzazione, garantendone ogni minimo dettaglio.

Il palco sarà montato nel porticato della villa, dotato di una straordinaria acustica, e protetto da tendoni in modo da assicurare il concerto anche in caso di maltempo. Nell’intervallo dei concerti gli organizzatori offriranno un drink, come ormai è d’abitudine, al pubblico presente.

Una delle caratteristiche delle stagioni degli ultimi anni è la possibilità data ai giovani di esprimersi attraverso la musica: anche questa volta saranno tre gli spettacoli fuori programma: il primo, giovedì 25 giugno, vedrà sul palco l’Orchestra del Civico Liceo Musicale di Varese diretta da Roberto Perata, con un programma dedicato a “Mendelssohn dall’infanzia alla fede”; il secondo, giovedì 2 luglio, presenterà “Tu potrai mangiare”, a cura della Compagnia dell’Eremo, spettacolo teatrale sul cibo nelle Sacre Scritture, e il terzo, venerdì 4 settembre, chiuderà di fatto la stagione, con il Duo pianistico dei vincitori del Concorso “Magnificat” di Gerusalemme.

Apertura sabato 13 giugno (tutte le serate avranno inizio alle ore 21) con l’Orchestra “Il Mosaico” diretta da Pietro Borgonovo, impegnata in un “Concerto per l’estate” con brani di Schubert e Beethoven.

Il secondo appuntamento sarà domenica 21 giugno, con il Quartetto archi e flauto, che eseguirà tre quartetti di Mozart, mentre venerdì 26 giugno spazio al jazz, con “6:35 AM, l’ora del jazz, omaggio a Giorgio Gaslini” a cura del Felice Clemente Trio.

Sabato 4 luglio, invece, l’orchestra Camerata Ducale di Vercelli diretta da Guido Rimonda, proporrà “Le violon noir”, carrellata nella musica per violino e orchestra dal Seicento al Novecento.

Mercoledì 8 luglio, appuntamento con “Alma Llanera”, musica di Spagna a cura del Trio Sembrar para cosechar, con brani di Garcìa Lorca, De Falla e Rodrigo.

“Oggi cantano le belle mitragliatrici” è invece il titolo dello spettacolo, dedicato all’anniversario della Grande Guerra, in programma venerdì 10 luglio, a cura di Grande Orfeo, gruppo varesino specializzato nel repertorio che va dalla Scapigliatura alla Belle époque.

“Aimez-vous Brahms?” è il titolo del concerto di sabato 18 luglio, che vedrà ospite il Trio des Alpes con Fabio Di Casola clarinetto, Claude Hauri violoncello e Corrado Greco pianoforte.

“Omaggio a Carl Philipp Emanuel Bach” invece venerdì 24 luglio, grazie all’Abendlied Ensemble, Chiara Nicora fortepiano, Fabio De Leonardis violoncello e Alberto Cesaraccio oboe. In programma tre concerti di uno dei figli più talentuosi del grande Johann Sebastian.

Musica e cinema giovedì 30 luglio, con “Ciak si suona!” grazie all’Ensemble Dodecacellos: tra le altre, musiche di Rota, Morricone e Piovani.

Mozart e Beethoven protagonisti del concerto di domenica 2 agosto, quando il Quartetto Artaria presenterà “Pianoforte in quartetto”, mentre “Bacco all’opera” è l’invitante titolo dello spettacolo in cartellone giovedì 6 agosto, protagonisti l’orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano diretta da Paolo Belloli, il soprano Sarah Tisba e il tenore Manuel Pierratelli. Si tratta di un viaggio sentimentale in opera e operetta attraverso le romanze dedicate al vino e ai brindisi.

Conclusione del programma sabato 8 agosto, ospite l’Orchestra della Svizzera Italiana diretta da Pietro Mianiti, con “Sogno di una notte di mezz’estate” e musiche di Ponchielli, Bottesini e Mendelssohn.

Il biglietto d’ingresso ai singoli concerti costa 15 euro, ridotti 10 euro. Gli organizzatori assicurano l’esecuzione dei concerti anche in caso di maltempo. Nelle serate di spettacolo, è attivo il Gran Buffet Villa Cagnola, con un ricco assortimento di cibi preparati dalla cucina della villa. Il costo a persona è di 15 euro (prenotazioni scrivendo a: www.villacagnola.it).

Per maggiori informazioni: Segreteria organizzativa, tel. 0332 – 875120 oppure 0332 – 461304.

1 giugno 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs