Varese

Varese, 60 foulard a Villa Recalcati, al via la mostra del Circolo degli Artisti

Autorità e organizzatori a Villa Recalcati

Autorità e organizzatori a Villa Recalcati

Partecipazione da grandi occasioni quella che si è vista, questa mattina, a Villa Recalcati, a Varese, per l’inaugurazione della mostra FoulardArtista, una mostra del Circolo degli Artisti di Varese nata da un’idea dell’instancabile Franco Mancuso, e che ha trovato la Provincia di Varese disponibile ad offrire gli spazi espositivi.

Più di 60 artisti del Circolo si sono messi alla prova per disegnare foulard di seta che sono stati esposti nell’atrio di Villa Recalcati e nelle sale adiacenti. “Sono una sessantina le opere – come dice il curatore Mancuso -, ma le richieste a partecipare sono state anche il doppio, e dunque il cammino va avanti”.

Un evento, quello di stamattina, che rientra in quello stile di contaminazione tra arti diverse che caratterizza le tendenze dell’arte di oggi. Oltre alla mostra dei foulard, il folto pubblico ha potuto seguire l’esibizione di Stefano Capra, prima fisarmonica dei “Fisarmonicisti città di Varese”, e assistere a due scuole di danza che si sono esibite con alcuni quadri assai apprezzati dal pubblico: si sono esibite le ragazze di “Space”, la scuola diretta da Ann V. Turnbull, e le ragazze della scuola “Il Foyer della Danza”. Quest’ultima ha proposto un quadro di grande eleganza, con alcune ragazze che giocavano con i foulard come su una spiaggia degli Anni Venti. Nel cortile esterno di Villa Recalcati una decina di auto d’epoca facevano bella mostra di sè.

La rassegna del Circolo degli Artisti di Varese è stata presentata dal suo presidente, l’Avvocato Ferruccio Zuccaro, presenza immancabile nella vita culturale della città. Una presentazione che ha rimarcato la “complessità artistica del prodotto e dei suoi temi, tutti originali e affascinanti, sia nel disegno che nei colori”. Hanno preso la parola anche il presidente della Provincia, Nicola Gunnar Vincenzi, che ha riservato parole di vivo apprezzamento per gli organizzatori della manifestazione, e il consigliere provinciale con delega alla Cultura, Alberto Tognola, che ha spiegato il rapporto tra la seta e la storia del territorio.

Al tavolo dei relatori anche il Questore di Varese, Attilio Ingrassia, che ha sottolineato come tanti foulard-opere d’arte, portati in giro, abbelliranno la città, e Giuseppina De Maria, presidente Uni3Varese, curatrice della introduzione al catalogo.

Tantissimi i presenti all’evento, che dopo il taglio del nastro da parte delle autorità, hanno potuto ammirare i foulard esposti su cavalletti. Una grande mostra, che offre al visitatore uno spettro amplissimo di temi e di soluzioni artistiche, alcune più legate alla pittura, altre quasi fotografiche. Con una gamma di colori estremamente differenziata e con periodi storici di riferimento assai diversi: ci sono foulard che si richiamano esplicitamente all’arte astratta e altri al Liberty, alcuni evocano i disegni degli Impressionisti e altri  la Pop Art. Una carrellata tra stili e colori diversi che il Circolo degli Artisti di Zuccaro ha saputo valorizzare al meglio e che la Provincia offre ai varesini come un interessante esperimento innovativo.

 

 

FOTO

30 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs