Varese

Varese, Geppi Cucciari a “Panorama d’Italia”. Sogno nel cassetto? La notte degli Oscar

Cucciari e Detassis al Twiggy

Cucciari e Detassis al Twiggy

Perfetta location, il Twiggy di Varese, per la chiacchierata di Geppi Cucciari a chiusura della prima giornata della tappa varesina della kermesse organizzata da “Panorama d’Italia”. A sollecitare e provocare l’attrice le domande e le battute di Piera Detassis, direttore di “Ciak”. Con un pubblico attento e interattivo, in particolare una signora a cui, ad un certo punto, la Detassis domanda: “Signora, altre domande??”.

Geppi è in grande forma, simpatica, a tratti dolce, qualche volta caustica. Parla del rimpianto G’Day, programma andato in onda su La7 e poi chiuso, che vedeva come coautore il varesino Matteo Bordone. Parla di sè e del suo passato: “da piccola ero una bambina buffa, grassottella e pettinata con la riga in mezzo”. Non dimentica i primi passi nel mondo del cabaret e della comicità nella nostra provincia, come nel caso del Caffè Teatro a Verghera di Samarate. Tra racconti e battute ci sta anche un breve excursus su sette mesi passati presso un notaio, con testamenti segreti letti e relativi (e inevitabili) scongiuri.

Poi il successo, la popolarità, quella grande, televisiva, Zelig prima in seconda e poi in prima serata. E anche il teatro, che porta la Cucciari in tanti teatri con il divertente “La famiglia Addams” con Elio e la regia dell’ottimo Giorgio Gallione. Ma soprattutto il Sanremo con il mitico Gianni Morandi: “un compagno d’avventura stupendo, una persona buona”.

Il sogno nel cassetto? “Condurre la Notte degli Oscar, oppure essere presente in platea come candidata”. Attrici preferite? Sophia Loren e Julianne Moore. Nulla manca, nell’incontro al Twiggy, neppure la domandina sulla pubblicità da parte di una ragazza presente tra il pubblico: “Ma il Bifidus actiregularis funziona davvero?”.

27 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs