Varese

Varese, I garibaldini celebrano la Battaglia di Biumo e la Grande Guerra

Foto di gruppo al termine della manifestazione con Il presidente Barion e il sindaco Fontana

Foto di gruppo al termine della manifestazione con Il presidente Barion e il sindaco Fontana

Si è svolta nel pomeriggio, con due giorni di anticipo, la rievocazione della Battaglia di Biumo vinta da Garibaldi il 26 maggio 1859, un’iniziativa che è stata organizzata dalla benemerita associazione Varese per l’Italia presieduta dal giornalista Luigi Barion.

Un corteo è partito da piazza Cacciatori delle Alpi, ha percorso via San Martino e attraversato piazza Carducci per giungere in piazza Podestà, con la partecipazione di due bande, quella di Capolago e quella di Velate, degli Angeli Urbani, di alcuni partecipanti che indossavano divise storiche, rappresentanti di associazioni d’arma, un gruppo di monarchici, oltre naturalmente a diversi esponenti dell’associazione promotrice. In corteo anche il gonfalone della Provincia di Varese, che ha concesso il patrocinio.

Il corteo è giunto in piazza Podestà, dove si sono esibiti gli allievi dell’Accademia Musicale Sant’Agostino. E dove è stata deposta una corona al monumento al Cacciatore delle Alpi e si è svolta la commemorazione ufficiale tenuta da Luigi Barion che ha ricordato la battaglia risorgimentale e il centenario della Prima Guerra mondiale. “Non capisco perché ci siano negozi legati a grandi multinazionali e anche commercianti storici di Varese che non hanno voluto esporre il tricolore”. Barion ha ricordato il ruolo fondamentale delle donne nella guerra e ha evocato la figura della regina Elena.

Le due bande hanno offerto alcune melodie al folto pubblico presente nella piazza, in cui è giunto anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana.

24 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs