Milano

Milano, La Protezione civile della Provincia di Varese presidia Expo

DSC00315La Protezione civile della Provincia di Varese sarà presente a Expo per coordinare tutta l’attività di propria competenza prevista durante lo svolgimento della manifestazione internazionale.

Tale attività contempla: il presidio di superficie, la verifica costante dei percorsi di evacuazione, il monitoraggio continuo dei territori di area vasta nei punti critici mappati nel piano di emergenza di Expo, intervento immediato in caso di uno scenario di rischio. Saranno 4 i Disaster manager provinciali che opereranno al presidio Nord di Rho e lo faranno per 6 settimane a partire dal 25 maggio.

I volontari impiegati saranno 14 per ogni giorno di servizio svolto, suddivisi su doppio turno di 9 ore. «E’ bene ricordare – ha dichiarato il consigliere provinciale incaricato Fabrizio Mirabelli – proprio ora che la nostra protezione civile è chiamata a un impegno così importante e delicato, che questa istituzione nasce dalla volontà dell’ex ministro varesino Giuseppe Zamberletti e che i gruppi di protezione civile locale sono 114 per un totale di 2mila 750 volontari».

Il consigliere Mirabelli ha poi aggiunto che «le adesioni ricevute certificano che le forze messe a disposizione da Varese sono seconde solo a quelle di Milano. Per l’amministrazione questo progetto rappresenta un motivo di orgoglio, poiché abbiamo i nostri funzionari operativi su uno scenario internazionale e che per sei mesi avrà l’attenzione puntata di tutto il mondo. Inoltre in questa situazione i nostri Disaster manager non coordineranno solo i volontari della Provincia di Varese, ma tutti gli operatori di protezione civile degli altri gruppi lombardi presenti nei turni di nostra competenza. Il nostro significativo coinvolgimento all’Expo di Milano conferma che la nostra protezione civile rappresenta un’eccellenza anche a livello regionale».

Al progetto Protezione civile Expo hanno aderito i gruppi dei seguenti Comuni: Albizzate, Angera, Arcisate, Azzate, Bardello, Besnate, Biandronno, Brunello, Buguggiate, Cadegliano Viconago, Cantello, Caronno Pertusella, Casale Litta, Castellanza, Castiglione Olona, Cazzago Brabbia, Cislago, Cittiglio, Cocquio Trevisago, Crosio della Valle, Cunardo, Cuveglio, Cuvio, Daverio, Fagnano Olona, Gavirate, Gazzada Schianno, Gemonio, Gerenzano, Gorla Maggiore, Gorla Minore, Grantola, Inarzo, Ispra, Leggiuno, Lonate Ceppino, G.I. Lonate Pozzolo e Ferno, Malnate, Marchirolo, Mornago, Olgiate Olona, Ranco, Saronno, Solbiate Arno, Ternate, Uboldo, Valganna, G.I. Valtinella, Varano Borghi. E le associazioni: Associazione Nazionale Alpini sez. Varese, Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo di Lonate Pozzolo e Ferno, Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo di Saronno, Prociv Onlus Augustus di Busto Arsizio, Genieri Lombardia, Gruppo Emergenza Territoriale di Cavaria con Premezzo, Pro. Civ. Jo 2002 di Jerago con Orago, Nucleo Mobile Pronto Intervento di Varese, Pronto Intervento di Busto Arsizio, Servizi Emergenza Integrati di Caronno Pertusella.

«A tutti loro va il mio sentito ringraziamento – ha dichiarato Mirabelli – la massiccia disponibilità concessa testimonia la grande passione dei nostri volontari nel momento in cui si ha la necessità del loro contributo. Infine vorrei ricordare che in coincidenza con il servizio a Expo la protezione civile della provincia di Varese garantirà il proprio supporto anche all’organizzazione e allo svolgimento della Coppa del Mondo di canottaggio e, in caso di necessità, saprà rispondere anche a eventuali emergenze che si presenteranno sul territorio».

20 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs