Varese

I diritti gay spaccano Varese: il 23 maggio in piazza “Cattivi” e “Sentinelle”

Un presidio delle Sentinelle a Varese

Un presidio delle Sentinelle a Varese

Sabato 23 maggio a Varese si svolgeranno, nel pomeriggio, in centro città, due iniziative che sul tema dell’omofobia sosterranno posizioni decisamente alternative.

La prima iniziativa sabato 23 maggio in piazza San Giuseppe a Varese inizia alle ore 15.30 e raccoglie una ventina di sigle e associazioni. Si tratta di una iniziativa a sostegno dei diritti di gay, lesbiche, bisex e transgender. Tante le realtà che parteciperanno:  I Sentinelli di Varese, L’albero Di Antonia, Dispari – Circolo LGBT Varese, I Lati Oscuri, Insubria LGBT, Arci Varese, Donne in Nero, Partito Socialista Italiano Federaz. di Varese, Circolo UAAR di Varese, CPI – Diocesi di Varese della Chiesa Pastafariana Italiana, Se Non Ora Quando (SNOQ Varese), Rifondazione Comunista Varese, Rete della Conoscenza Varese, Chiesa Pastafariana Italiana Milano, Giampietro Belotti il Nazista dell’Illinois II, Sinistra Ecologia e Libertà – Federazione di Varese, Giovani Democratici Provincia di Varese, MoVimento 5 stelle Lombardia, Movimento 5 Stelle Varese, Paola Macchi Regione Lombardia, Unione degli Studenti Varese.

Come dicono gli organizzatori: “Questa volta abbiamo deciso di accogliere le Sentinelle in grande stile… e con ironia. Per questo dobbiamo essere tanti… tantissimi a dire che non ci sono “cattivi” sui quali vegliare, ma solo persone che vogliono essere tutelate nei propri diritti. Saremo perciò “l’esercito dei cattivi”… ecco come farne parte: portando con voi un cartello ” Sono cattivo perché … ” (sbizzarrite la fantasia e la simpatia); oppure scegliendo un cattivo famoso (di un film, di un cartone animato, di un libro, di un fumetto, ecc..) ed impersonandolo. I Lati Oscuri sono disponibili per consigli ed aiuti sul costume e per coordinare i travestimenti (in modo da evitare doppioni). Contattateli tramite la loro pagina! Oppure partecipando, partecipando, partecipando in qualunque modo vogliate… la presenza di tutti è importantissima! Unico requisito indispensabile: essere cattivi solo per finta! La manifestazione sarà pacifica e rispettosa”.

Lo stesso giorno, sabato 23 maggio, a Varese, a poche centinaia di metri, è in programma un’iniziativa di segno opposto: le Sentinelle in Piedi scendono in piazza in tutta Italia,  e a Varese accadrà in piazza Monte Grappa alle 16.45, con la veglia che si svolgerà dalle 17 alle 18. Come dicono le Sentinelle, che più volte hanno dato vita a presidi silenziosi dove ogni partecipante legge un libro, “in parlamento e nel Paese è iniziata la battaglia per bloccare e/o modificare il ddl Cirinnà, lesivo del diritto di famiglia, dei diritti dei bambini e grimaldello che apre alla legittimazione della pratica barbara dell’utero in affitto”. 

 

18 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un commento a “I diritti gay spaccano Varese: il 23 maggio in piazza “Cattivi” e “Sentinelle”

  1. Matteo Jva Albano il 19 maggio 2015, ore 10:32

    “la pratica barbara dell’utero in affitto” AHAHHAHAHA fantastici mi fanno morire dal ridere

Rispondi

 
 
kaiser jobs