Milano

L’Expo celebra Locarno “Città del gusto 2015″ tra vini e pasticceria

La presentazione di ieri al Padiglione della Svizzera

La presentazione di ieri al Padiglione della Svizzera

Si è celebrata ieri al Padiglione Svizzero di Expo a Milano “Locarno Città del Gusto 2015″. Tanti ospiti illustri e numerosi giornalisti per questa occasione in cui si lanciava la città ticinese che quest’anno è la capitale svizzera del gusto. Durante l’anno, e in particolare dal 17 al 27 settembre, sono organizzati diversi eventi legati alla gastronomia nella Regione del Locarnese, con una serie di percorsi enogastronomici che toccheranno non solo la città di Locarno ma anche i paesi limitrofi.

La “Settimana del Gusto” – fondata nel 2000 – punta a valorizzare la diversità dei gusti e delle culture alimentari, rendere i consumatori più attenti alla qualità dei prodotti, favorire la scoperta di prodotti di qualità.

Una città che è già conosciuta all’estero perchè, come ha sottolineato Andrea Arcidiacono, responsabile Programma Italia/Expo 2015 Presenza Svizzera, che ha portato anche i saluti dell’ambasciatore Nicolas Bideau, “non solo Locarno è Città del Gusto, ma anche sede del prestigioso Film Festival”. “Il Padiglione svizzero ha puntato da subito sui contenuti e questo evento dedicato a Locarno è assai importante”.

Le iniziative legate a Locarno Città del Gusto sono certamente frutto di una rete e di una forte volontà di gioco di squadra, come hanno confermato ieri ad Expo la presenza di Claudio Risi, presidente Gastro Lago Maggiore e Valli, e di Massimo Suter, presidente di GastroTicino. Una rete di qualità che, all’iniziativa di ieri su Locarno, è stata rimarcata anche da tre testimonial d’eccezione: Paolo Basso, miglior sommelier del mondo 2013, che ha offerto una degustazione di ottimi vini del Locarnese, la Famiglia Antognini, che gestisce la Pasticceria Marnin (Palco), e Pietro Leeman, del Ristorante Joia a Milano.

 

 

 

17 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs