Milano

Milano, Taglio del nastro della Teem con il ministro Delrio e Maroni

Da sinistra Cattaneo, Maroni e Del Rio

Da sinistra Cattaneo, Maroni e Del Rio

La Teem inaugurata “dimostra come – ha detto il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio – si possano realizzare opere modello senza trasformare lo Stato in bancomat per i privati. Questa opera è la dimostrazione che l’Italia può fare sistema”.

“La Teem è un modello – ha ribadito il presidente della Regione Lombardia, Robverto Maroni -. È una concretizzazione efficace del sistema pubblico-privato. È un modello perché ha rispettato i tempi ed è un modello di cooperazione pubblico privato e di rispetto del territorio”.

Cerimonia di inaugurazione della Tangenziale est esterna di Milano. Maroni ha voluto ringraziare in modo particolare i sindaci, perché hanno sopportato il peso e perché “vi siete dati da fare per negoziare ed ottenere le opere di compensazione”. “È un modello di operosità ed efficienza – ha aggiunto – che viene dalla Lombardia”.

“Apriamo oggi la Teem – ha detto Maroni -, ma abbiamo lavorato tanto negli ultimi anni per realizzare opere per migliorare la viabilità, anche in ottica Expo. Ricordo la Brebemi, inaugurata il 23 luglio scorso, oggi manca ancora il collegamento con Brescia, ma credo che una volta risolto anche questo problema la Brebemi possa diventare davvero una delle arterie principali della Lombardia. E poi il ponte Expo (il Collegamento A8 – Molino Dorino) che è la prima strada di proprietà di Regione Lombardia, messa in esercizio lo scorso 30 aprile. La tratta A e la Tangenziale di Varese della Pedemontana Lombarda, messa in esercizio a gennaio e che sarà sicuramente completata. Sabato prossimo metteremo in esercizio la tangenziale di Como e poi la tratta B1 della Pedemontana. E ancora, prima dell’Expo abbiamo messo in esercizio il primo lotto della Zara-Expo e la Rho-Monza”. Concludendo il suo intervento, Maroni ha fatto notare che senza il lavoro di progettisti, capo cantieri, operai e maestranze “ai  quali va un ringraziamento particolare, oggi non saremmo qua”.

E’ intervenuto anche  il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo: “L’apertura al traffico di questa nuova autostrada, nel rispetto dei tempi e dei costi stabiliti, non è frutto del caso, ma di un impegno e lavoro corale: dall’accordo di programma, attraverso un dialogo costante tra gli enti locali, si è passati dal parere contrario del 95% dei sindaci ad consenso unanime che ha portato ad un risultato visibile per tutto il territorio”. “Oggi è certamente una giornata di festa, di cui sono parte e protagonisti tutti gli enti locali che in questi anni hanno operato in sinergia per arrivare al risultato – ha aggiunto il Presidente –. Sulle infrastrutture in Lombardia ci sono ancora molte criticità da risolvere e condivido la sollecitazione del presidente Maroni: qui c’è un modello che funziona e la capacità di fare che non bisogna disperdere”.

16 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs