Varese

Varese, Luigi Zanzi riceve la Martinella ed elogia la civiltà dei Comuni

La consegna della Martinella a Luigi Zanzi

La consegna della Martinella a Luigi Zanzi

Cerimonia seguita con attenzione ed interesse, ma anche con una punta di commozione, quella svoltasi questa sera in Salone Estense per conferire la Martinella del Broletto al professor Luigi Zanzi. Davanti agli assessori e al Consiglio comunale riuniti per una seduta, a coloro che in passato hanno ricevuto la Martinella e a diversi varesini che hanno voluto partecipare alla serata, il sindaco Fontana ha confessato la reale difficoltà a parlare di Zanzi.

“Un uomo talmente ingegnoso e poliedrico – ha dichiarato Fontana –  che risulta difficile ricordare tutte le sue attività”. Ma soprattutto Fontana ha rimarcato gli stretti rapporti tra la famiglia Zanzi e la storia della città di Varese.

La consegna della massima benemerenza cittadina è stata accompagnata da un lungo applauso. Il professor Zanzi ha preso la parola per fare riferimento ai capisaldi del suo pensiero: l’Europa e la civiltà dei Comuni, un frutto della storia politica italiana. Come ha ricordato Zanzi, negli anni Ottanta-Novanta a Varese si è rilanciato il tema delle autonomie. Zanzi ha ricordato come il sindaco Fassa in una trasmissione del Maurizio Costanzo Show abbia ribadito l’importanza del “governo rifondato dal basso”.

“Ho una grave malattia, ma la sto combattendo con tutte le mie forze”, ha dichiarato Zanzi, che si è detto onorato pere avere ricevuto un riconoscimento per il suo legame con la cittadinanza varesina.

14 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs