Varese

Varese, La Memoria, una giornata di riflessione a Villa Recalcati

Mauro della Porta Raffo, organizzatore del convegno

Mauro della Porta Raffo, organizzatore del convegno

Un convegno dal titolo “La Memoria”, organizzato dall’associazione “Varese Può” e “Lo Scaffale della Conoscenza”, e con il patrocinio della Provincia di Varese, è in programma sabato 16 maggio a partire dalle ore 9 a Villa Recalcati a Varese.

La memoria intesa come funzione, come componente intrinseca ed essenziale alla Vita così come la conosciamo su questo pianeta. Un incontro che ospita ‘voci’ diverse e non necessariamente ‘esperte’ del tema specifico.

A partire dall’eterno ‘chi siamo’ (abbiamo forse la sensazione di poterlo ricordare?) all’inquietante ‘dove andiamo’ (legato allo sviluppo di esseri artificiali dotati di memoria), letteratura e arte si incontrano con le scienze (biologiche, mediche, sociali, informatiche, filosofiche, psicologiche, economiche) nell’intenzione di formulare e raccontare di nuove ipotesi su un tema fondamentale per il genere umano, la sua identità, la sua sopravvivenza.

Ecco il programma:

ore 9.15 Accoglienza

ore 9.30 Saluto del presidente prof. Claudio Bonvecchio

ore 9.35 Percorsi della memoria

Raimondo Fassa

Avvocato, docente di Politiche Pubbliche dell’Unione Europea, A.S.E.R.I., Milano

ore 10.10 Cinese: una lingua a memoria

Irene Affede Di Paola

Esperta di Cultura cinese, già docente di Sinologia, Università dell’Insubria

ore 10.30 La memoria dell’evoluzione nel nostro DNA

Giovanni Porta

Docente di Genetica medica, Università dell’Insubria

Ore 10.50 Coffee break

Ore 11.10 I sedimenti sono la memoria della vita: il lago di Varese, 200 anni di storia passata

Roberto M. Cenci

Esperto ambientale, docente Università Statale, Milano

ore 11.30 I disturbi di memoria come sintomo nelle demenze e in altre malattie neurodegenerative

Marco Mauri

Neurologo, ricercatore Università degli Studi dell’Insubria

ore 11.50 Economia senza memoria: perché vince l’irrazionalità

Gianfranco Fabi

Giornalista economico

ore 12.10 Tra memoria individuale e collettiva: dimenticare

Mauro della Porta Raffo

Scrittore

ore 12.30 Intervallo/brunch

ore 13.45 Intervento a sorpresa

Giuseppe Ottavio Armocida

Docente di Storia della Medicina, Università dell’Insubria

ore 14.05 Materiali a memoria di forma

Ludovica Carlesi Manusardi

Giornalista scientifico

ore 14.25 La foto post mortem di epoca vittoriana: un confine tra la vita e la morte

Marta Licata

Dottore di ricerca in Medicina e Scienze Umane

ore 14.45 La memoria del passato nella costruzione del presente

Claudio Arturo Ferrarin

Psicologo, psicoterapeuta

ore 15.05 Memoria umana e memoria artificiale

Daniela Guli

Dott di ricerca in Filosofia delle Scienze Sociali e Comunicazione Simbolica, Università dell’Insubria

ore 15.25 Stanchezza di Mnemosyne

Silvio Raffo

Scrittore, poeta, docente

ore 15.45 Illusione della memoria

Carlo Severgnini

Commercialista, poeta, storico dell’equitazione e del territorio

ore 17.O5 Memoria o ricordo?

Claudio Bonvecchio

Docente di Filosofia delle Scienze Sociali, Università dell’Insubria

Durante il convegno: Dal mio albero sangue di resina: nel tempo a trascorrere ambra d’incluse memorie, video di Silvia Venuti, artista e pittrice.

Poesie di Giovanni Zappalà, Giovanna De Luca ed Egy Mecarelli.

13 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs