Regione

Regione, Accordo inerti, Marsico (FI) alza il tiro su Provincia di Varese

Luca Marsico

Luca Marsico

Il consigliere regionale varesino forzista Luca Marsico, che è anche Presidente della Commissione Ambiente e Protezione Civile, prende la parola in merito all’attività svolta dal Consiglio regionale sulla questione della discarica di Stabio e sui provvedimenti in campo circa l’accordo inerti sottoscritto tra Canton Ticino e Regione Lombardia.

“Sia la Commissione Ambiente e Protezione civile che presiedo che il Consiglio regionale hanno dedicato, fin dal mese di dicembre 2013, ampia attenzione attraverso audizioni e sedute di Commissione congiunte con la Commissione Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome, per esaminare le criticità ambientali connesse alla realizzazione sia della “terza fase” della discarica già esistente sia  di un impianto per il trattamento di materiali inerti nel Comune di Stabio (Canton Ticino) a ridosso del Confine di stato e, a poca distanza dagli insediamenti abitativi di Gaggiolo, frazione di Cantello”.

“Un lavoro di ascolto del territorio – continua Marsico – che ha portato  all’approvazione di una risoluzione votata dal Consiglio regionale della Lombardia nel febbraio 2014. Ciò dimostra come non si possa affatto imputare al Consiglio regionale una scarsa attenzione alle problematiche ambientali che investono gli abitanti della frazione di Gaggiolo, semmai è il contrario: si è agito con tempestività e impegno verso le popolazioni interessate. Un’attenzione messa in campo pure nel caso dell’ accordo sugli inerti attraverso un’audizione congiunta della Commissione Ambiente e Protezione Civile  e quella Commissione Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome svoltasi lo scorso 30 aprile a Palazzo Pirelli in cui l’Assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi ha illustrato i capisaldi dell’accordo”.

Conclude il presidente Marsico: “Nelle prossime settimane e, comunque entro il mese di giugno, la Commissione Ambiente indirà per approfondire la questione dell’accordo inerti una serie di audizioni con associazioni, comitati ed enti pubblici interessati, fra cui la Provincia di Varese, nell’ottica costruttiva di avere un quadro completo sulla materia. Non sono perciò motivate le critiche, nemmeno troppo velate, rivolte all’Istituzione regionale, rispetto a tali questioni ambientali, avanzate dalla Provincia di Varese che probabilmente vuole in tal modo mascherare una sua inefficienza su tematiche sensibili e di interesse collettivo”.

 

13 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs