MIlano

Milano, Expo, nel Padiglione svizzero si consuma, ma con responsabilità

expo-2015-turismoConsumare sì, ma con responsabilità, consapevoli di ciò che si sta facendo. Questo l’invito che rivolge la Svizzera a Expo Milano 2015. E’ grosso modo il messaggio che portano a Expo tutti i padiglioni, ma quello svizzero è riuscito ad esprimerlo in modo particolarmente riuscito.
I visitatori, soprattutto quelli più giovani, sono invitati a prendere liberamente i prodotti che si trovano sugli scaffali: sacchetti contenenti mele essiccate, bustine di caffè, confezioni di sale e bicchieri d’acqua. Nello stesso tempo, però, il visitatore viene avvisato da uno degli addetti presenti che chi verrà dopo di lui potrebbe trovare vuoto quello stesso spazio dello scaffale da cui lui sta prelevando. Dunque, prenda pure quelle mele, quell’acqua, quel caffè, ma sappia che hanno un valore importante, non sono beni infiniti.
Le mele, il caffè, il sale e l’acqua sono contenuti in quattro grandi torri che non verranno più rifornite nel corso di Expo. A mano a mano che si svuotano le piattaforme su cui si appoggiano le torri si abbassano, modificando la struttura, e dando così anche l’immagine tangibile di cosa significhi “consumo”.
“Abbiamo deciso di scommettere sull’intelligenza del visitatore e sulla responsabilità individuale – spiega l’ambasciatore svizzero Nicolas Bideau -. I primi riscontri, sia a livello quantitativo che a livello di reazioni del pubblico, sono molto incoraggianti”.
A quasi due settimane dall’inaugurazione – informa un apposito sito web del padiglione svizzero – è stato consumato il 2% del caffè, il 7% di mele, il 4% di acqua e l’1% di sale. Tra l’1 e il 6 maggio – informa sempre la Svizzera – il padiglione è stato visitato da oltre 50mila persone, tra cui moltissimi bambini. Che sono certamente i più attenti al tipo di messaggio che la Svizzera lancia in primo luogo per loro. Le mascotte Sylvie la mela, Cristina l’acqua, Daniele il caffè e Philipp il sale li intrattengono, si fanno fotografare insieme a loro, ma chiedono anche se abbiano gustate quelle mele, o quell’acqua, in modo consapevole.
Nel Padiglione a suscitare interesse tra il pubblico anche la mostra denominata “Acqua per l’Europa”, un’esposizione di Basilea dedicata alle innovazioni che hanno cambiato il mondo.

13 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs