Varese

Varese, In via Giordani la Polizia locale controlla i pirati della strada

img_4_5569Per chi viene da Masnago, via Giordani pare essere diventata una comoda alternativa per raggiungere rapidamente la strada provinciale del lago; la strada è scorrevole e poco trafficata e consente di “tagliare” il centro cittadino.

Questo ha giustamente allertato gli abitanti della via, che ha una configurazione pressoché lineare (se si esclude il restringimento in prossimità del ponte sulla ferrovia) e un’ampia curva nella parte finale, verso Calcinate degli Origoni e il centro sportivo. Per questo, chi la percorre, pare invogliato a lanciare i veicoli ad una velocità non contenuta entro il limite di cinquanta kilometri orari. I residenti hanno più volte richiesto l’installazione di dossi dissuasori che, ahimè, non posso legittimamente essere collocati, in base alla classificazione della strada e alla normativa sulla segnaletica e le installazioni stradali.

Ciò premesso l’assessore alla Polizia Locale Carlo Piatto ha chiesto che venissero effettuati controlli mirati al rispetto dei limiti di velocità. I controlli sono partiti settimana scorsa appena terminata e hanno già portato all’elevazione di dodici sanzioni.

“Il trend delle sanzioni – ha detto l’assessore Piatti – è andato costantemente diminuendo durante l’esecuzione dei controlli, tanto che nell’ultimo intervento, nella giornata di giovedì 30 aprile, nessun automobilista è stato sanzionato. I controlli, come in altre parti della città, continueranno, sino a che la situazione non sarà normalizzata, per la sicurezza e tranquillità degli abitanti della via Giordani”.
La polizia locale opera in diverse fasce orarie, in modo da coprire, nell’arco di più giorni, il maggior arco temporale possibile, utilizzando il telelaser, che consente di fermare il veicolo per l’immediata contestazione della violazione. I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane con il solo e unico obiettivo di diminuire la velocità dei veicoli.

4 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs