Milano

Parte l’Expo “Nutrire il pianeta” e per la prima volta cambia l’Inno di Mameli

L'inaugurazione dell'Expo

L’inaugurazione dell’Expo

E’ iniziato l’Expo di Milano, grande vetrina internazionale per l’Italia con il titolo “Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Dopo il grande concerto di apertura di ieri sera da piazza Duomo, con Andrea Bocelli grande protagonista, questa mattina la platea dell’inaugurazione era ampia e comprendeva autorità nazionali e internazionali. Da oggi, per sei mesi, l’Italia sarà al centro dell’attenzione sul fronte dell’alimentazione e del cibo. Oltre 14o i Paesi partecipanti che hanno proposto spazi che hanno per filo conduttore il cibo.

A parlare dal palco è stato il premier Matteo Renzi. “L’Italia s’è desta e siam pronti alla vita”. Il premier Renzi ha iniziato il suo intervento citando una variazione dell’Inno nazionale che ha visto il testo modificato. Ha continuato Renzi: “Non ci credevano in tanti, grazie al sudore dei lavoratori e delle lavoratrici l’ Expo è realtà. Non è ancora scommessa vinta, abbiamo sei mesi per vincerla”, ha continuato Renzi. Intanto “i professionisti del ‘non si può fare’ oggi hanno avuto la loro risposta”. E “basta piangersi addosso”. Oggi “inizia il domani”. Renzi, dal palco, ha poi ringraziato Letizia Moratti, ex sindaco di Milano, tra i primi ad avere avuto l’intuizione di Expo a Milano, ma non ha ricordato di citare Romano Prodi, che con il suo governo sostenne l’impresa.

E’ intervenuto anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia: “A chi ci ascolta dico: venite a Milano abbiamo programmato eventi eccezionali per questi sei mesi”. “Milano – ha detto Pisapia – è anche la vostra casa”. Il presidente della Regione, Roberto Maroni, ha dichiarato: “”Sono onorato e fiero di rappresentare la regione che ospita l’Expo: una terra operosa e di cultura, scrigno di tesori artistici e naturali. Benvenuti nella prima regione agricola d’Italia, terra di innovazione e di ricerca, di lunga tradizione industriale”.

Ma l’intervento più atteso è stato senza dubbio quello di Papa Francesco, che si è collegato con Expo dal suo studio di Città del Vaticano: Expo dedicato a nutrire il pianeta “non resti solo un tema. E’ l’occasione per globalizzare la soilidarietà”. Cerchiamo di valorizzare questa occasione e perchè ciò accada “facciamo sì che sia accompagnato dalla coscienza e dai volti di milioni di persone che oggi hanno fame, che oggi non mangeranno, e non mangeranno in modo degno di un essere umano”.

Al termine dell’inaugurazione, a cancelli già aperti e con i padoglioni visitati dai primi che hanno fatto ingresso nel quartiere fieristico, si è esibita la Banda dei Carabinieri e l’Expo è stato sorvolato per due volte dalla Frecce Tricolori.

 

1 maggio 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti a “Parte l’Expo “Nutrire il pianeta” e per la prima volta cambia l’Inno di Mameli

  1. fert il 2 maggio 2015, ore 09:33

    ora bisogna cambiare anche la bandiera

  2. ombretta diaferia il 4 maggio 2015, ore 15:23

    bisognerebbe cambiar musica…
    (non quella dell’inno che impropriamente manipolano come tutto ciò che capita davanti ai loro occhi!)

Rispondi

 
 
kaiser jobs