Varese

Varese, Incontro di Orizzonte Ideale sull’Europa. Ma il centrodestra è diviso

Un momento dell'incontro di ieri

Un momento dell’incontro di ieri

Un appuntamento targato Orizzonte Ideale, l’associazione che raggruppa una parte del centrodestra, e Vareselab.

L’incontro vantava il patrocinio del Comune di Varese. Interessante come l’incontro si sia svolto sotto il simbolo PPE, un simbolo che certamente non tutto il centrodestra (a partire dalla Lega e dalle componenti più radicali del centrodestra italiano) non considera punto di riferimento.

L’incontro vedeva in sala, seduto in prima fila, il sindaco di Varese Attilio Fontana, il vicepresidente della Provincia di Varese l’Ncd Giorgio Ginelli, l’assessore forzista e il consigliere comunale forzista Riccardo Santinon e Giacomo Cosentino.

L’Europa, dunque, come realtà a cui ricorrere per ottenere risorse sempre più scarse negli Stati nazionali, un’Europa che “ci piace e non ci piace”, come ha detto Cosentino in apertura. “No, un’Europa che non ci piace per nulla, dato che è l’Europa della Francia e della Germania”, ha ribadito il sindaco Fontana. Per Ginelli “l’Europa deve essere migliorata e la presenza dei nostri parlamentari è fondamentale”. Considerazioni che hanno dimostrato le divisioni del centrodestra su un tema così strategico come l’Europa e il rapporto dell’Italia con Bruxelles.

All’onorevole Cirio il compito di spiegare i fondi europei, soprattutto quelli “diretti”, cioè dati da Bruxelles ai destinari finali. “Se l’Europa così com’è non ci piace – ha detto Cirio – tuttavia dobbiamo cogliere le opportunità che essa ci offre”. Cirio ha sottolineato come decine di miliardi a disposizione dell’Italia non sono stati utilizzati, rimarcando la difficoltà per le realtà più piccole (imprese ed enti locali) di conoscere questi fondi e di usufruirne.

18 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs