Varese

Varese, Opportunità e problemi dell’Africa, al Lavit dibattito targato 8a+

Da sinistra Reggiori, Bartolomei e Pastorelli

Da sinistra Reggiori, Bartolomei e Pastorelli

Un dibattito dedicato all’Africa fuori dai luoghi comuni e dagli stereotipi quello organizzato da 8a+ Investimenti Sgr, Società di Gestione del Risparmio indipendente di Varese, presso lo Spazio Lavit di Varese. Una società che nell’iniziativa “Africa: terra tra difficoltà e grandi opportunità” ha spiegato come il Continente nero possa essere un interessante orizzonte da guardare anche dal punto di vista del business.

Marco Bartolomei, Presidente di 8a+ Investimenti Sgr, ha esordito dicendo che “mettere insieme la finanza con l’attività sociale non è semplice, ma è giusto provarci”. A partire dalla capacità di guardare all’Africa dal punto di vista delle opportunità che essa offre. “Eravamo focalizzati solo sull’Europa – ha detto Bartolomei -, ma l’esigenza della diversificazione non poteva orientarsi su Paesi come Cina e India. Abbiamo allora scelto di puntare in aree non presidiate da nessuno, e che presentano i tassi di crescita più alti al mondo nei prossimi vent’anni”. Dunque è partita da qui l’idea di orientare investimenti in Paesi africani “responsabilizzando quei popoli, facendoli diventare protagonisti”. “Cento anni fa i missionari insegnavano la religione – ha detto ancora Bartolomei -, oggi dobbiamo insegnare  come fare impresa”.

Tra le iniziative lanciate da 8a+ Investimenti Sgr un Master in Business Administration in Paesi come il Kenya, il Ghana, l’Uganda e il Mozambico. Un master, sottolinea Bartolomei, “capace di trasformare le migliori idee imprenditoriali in business plain”.

E’ stato Andrea Pastorelli, anche lui impegnato al vertice di 8a+ Investimenti Sgr, a richiamare i dati ecomici più interessanti, specchio di un Continente in via di sviluppo, sia pure con luci ed ombre. E’ forte la dinamica della telefonia mobile. Così come in Kenya si è registrata una forte diffusione del sistema di pagamento e trasferimenti di denaro via mobile. Ancora: Pastorelli ha ricordato che, quando il Fondo Monetario Internazionale, ha ricalcolato la ricchezza prodotta in quei Paesi (Nigeria e Kenya), si è verificata una crescita della ricchezza in Nigeria dell’89%.

A conclusione dell’iniziativa ha preso la parola Alberto Reggiori, medico chirurgo varesino che ha trascorso dieci anni in Africa per partecipare ai progetti socio-sanitario Avsi. Il dottor Reggiori, che ha ricordato come la società 8a+ Investimenti Sgr abbia finanziato un progetto Avsi nel Sud Sudan per realizzare un sistema di luci solari, ha sottolineato che qualsiasi intervento in Africa non possa mai prescindere dal principio di “mettere al centro la persona, lavorando insieme a coloro che si vogliono aiutare”.

 

17 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs