Varese

Varese, Il Comune lancia il piano delle manutenzioni nelle scuole

L'assessore Enrico Angelini

L’assessore Enrico Angelini

«La manutenzione delle scuole è una delle priorità dell’amministrazione comunale, come abbiamo chiaramente indicato in sede di bilancio. Sono stati stanziati 4 milioni e 816 mila euro per interventi su vari edifici scolastici. Lavori resi possibili, lo ricordiamo, da un patto di stabilità meno vincolante grazie al contributo di Regione Lombardia per l’Adp di piazza Repubblica».

Gli assessori a Famiglia e Persona Enrico Angelini e l’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Santinon hanno presentato questa mattina, con il dirigente dei Lavori pubblici Franco Andreoli, il piano delle opere in programma sulle scuole, dai rifacimenti di tetti alla riqualificazione di interni,  dalla rimozione dell’amianto all’eliminazione delle barriere architettoniche. Alcuni lavori inizieranno già in estate, altri entro fine anno.

«L’impegno sul tema dell’educazione è massimo – ha spiegato l’assessore Angelini – : la situazione complessiva è un patrimonio obsoleto di scuole primarie e secondarie di primo grado, realizzate in altri tempi con esigenze di quei tempi. Oggi mettiamo in atto una serie di interventi per la messa in sicurezza e per l’adeguamento delle struttura. Sono soddisfatto della sinergia e della grande collaborazione tra il nostro assessorato e i lavori pubblici e le manutenzioni: proprio per dare rilievo all’edilizia scolastica c’è un ufficio apposito, da alcuni mesi, che si occupa solo del settore, con l’ingegner Laura Menegaldo».

«Molto importante l’eliminazione dell’amianto – ha aggiunto Santinon -: così arriviamo al 90% di bonifica nelle scuole. Ora resta da lavorare solo gli spazi tecnici, come sulla centrale termica della Parini».

Manutenzioni straordinarie – Importo totale 3 milioni 271 mila Alla Pascoli sono previsti interventi interni, per lo più serramenti (600.000 euro). Alla Canetta intervento straordinario di 840.000 euro (vedi comunicato allegato per la richiesta di un finanziamento regionale). Alla Vidoletti saranno eliminate le barriere architettoniche (192 mila euro, comprensivi dell’apertura del nuovo ingresso), mentre alla Carducci il lavoro – che inizierà domani 15 aprile – è di sostituzione dei serramenti. Saranno sistemati anche il nido di Viale Aguggiari con inizio dei lavori entro la fine del 2015 (dopo la riapertura del nido Bizzozero che inizieranno nelle prossime settimane).

Verranno effettuati anche collaudi statici vari a completamento di tutte le scuole, con il controllo e termografiche di tutti i plafoni per verifiche di solidità dei controsoffitti, in particolare alla Cairoli e alla Garibaldi.

Sono previsti inoltre il rinnovo e l’ottenimento CPI  (certificato prevenzione incendi)  nelle scuole Collodi, Cairoli, Materna di Bizzozero, S.G. Bosco, Locatelli, Marconi, Baracca, Parini. Infine sono da stabilire diversi interventi vari di eliminazione di barriere architettoniche.

Tetti e amianto (Importo totale 1 milione 545 mila per le tre voci successive indicate in grassetto) Alla Vidoletti sono previsti lavori di manutenzione sui tetti così come alla Pellico e alla  Salvemini. Sempre alla Salvemini si aggiungono lavori di riqualificazione e logistica interni. Alla Frank/Salvemini intervento di rimozione amianto con la coibentazione delle tubazioni. Alla Parini intervento di rimozione amianto all’area centrale termica. Sono previste nelle scuole anche varie indagini e verifiche di rilevazione amianto.

Cortili, giardini e imbiancature – Si procederà alla sistemazione dei cortili delle scuole, a imbiancature di interni ed esterni, alla sistemazione degli impianti elettrici. Alla Garibaldi e Righi si sistemerà il parco, alla Don Rimoldi/Marconi i giardini .

Altri interventi – Alla sala studi Forzinetti saranno ripristinati gli impianti servo scala e l’ascensore. Sono inoltre in programma la sostituzione o manutenzioni straordinarie su centrali termiche (200.000 euro) della Salvemini e di altre scuole.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

14 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs