Imperia

Video Festival Imperia, premi tv di qualità a Ulisse e a Report

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli

Oltre 8mila cataloghi, 300 locandine, 100 manifesti, due striscioni, un banner stradale, un poster gigante formato 6×3, promozione nelle sale cinematografiche, oltre ad una costante presenza mediatica su radio, giornali, tv e social network. E’ intensa e martellante la promozione che Officine Digit@li, l’associazione da cui dipende l’organizzazione del Video Festival Imperia, ha realizzato a sostegno della propria manifestazione che raggiunge quest’anno la decima edizione.

Un’edizione, quella del decennale, presentata stamane presso il Ridotto del Teatro Cavour di Imperia alla presenza del Sindaco Carlo Capacci, che si preannuncia ricca di iniziative e di sorprese, nel pieno rispetto della stessa tradizione del Video Festival.

LE CIFRE

Anche quest’anno sono notevoli. 721 le opere iscritte provenienti da 65 Nazioni. 67 quelle che concorreranno per l’assegnazione dei “Silver Frame” i premi speciali che hanno contribuito, per la loro particolarità, a caratterizzare ulteriormente il Video Festival . Entrare nel novero delle opere “selezionate” è già di per sé un piccolo successo considerato che il Video Festival Imperia è, in base al giudizio degli stessi concorrenti e degli esperti, un “banco di prova” importante. Il Video Festival Imperia ha “promosso”, nel corso delle sue precedenti nove edizioni, opere che sono poi entrate nel giro del “grande cinema”

PATROCINI

Il Video Festival Imperia  gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio, dei Ministeri dello Sviluppo Economico e dei Beni, Attività Culturali e Turismo. Sostengono l’iniziativa Regione Liguria, Provincia di Imperia, Comune di Imperia e Agis Liguria. Prezioso l’apporto fornito dalle aziende che hanno inteso affiancare il loro nome a quello del Video Festival. Il Video Festival ha ufficialmente rappresentato lʼItalia nel mondo per il triennio 2010 – 2012 inserito dallʼUNESCO nel patrimonio immateriale composto dalle dieci manifestazioni più rilevanti nellʼambito della “Salvaguardia e Diffusione delle Diversità Culturali”.

LE CATEGORIE IN CONCORSO

Il programma di sala è composto da opere provenienti da tre categorie: Professionisti, Amatori, Autori internazionali, più una categoria speciale denominata Explorer. Queste categorie sono suddivise in sezioni. I professionisti e gli autori internazionali concorrono nelle sezioni film, documentario, animazione. Gli amatori concorrono nelle sezioni lungometraggio, cortometraggio, documentario, animazione e scuole. La categoria Explorer si divide in due sezioni: documentario turistico e documentario naturalistico. Una sezione unica è dedicata ai Videoclip e unʼaltra alle opere dedicate al mare che partecipano nella sezione Fil…mare. In questa decima edizione, in collaborazione con lʼAssociazione Italiana Esperti dʼAfrica e la Poaching Prevention Academy, è stata inserita una nuova sezione intitolata “African Wildlife” dedicata in forma esclusiva ai documentari su questo straordinario continente.

LA MISSION

Il Video Festival Imperia è la più importante manifestazione cinematografica e televisiva indipendente della regione Liguria e una delle realtà più importanti del settore a livello nazionale e internazionale.

Il Video Festival Imperia ha ufficialmente rappresentato lʼItalia nel mondo per il triennio 2010 – 2012 inserito dallʼUNESCO nel patrimonio immateriale composto dalle dieci manifestazioni più rilevanti nellʼambito della “Salvaguardia e Diffusione delle Diversità Culturali”.

Il Festival persegue lʼobiettivo di valorizzare e portare allʼattenzione del pubblico tutte quelle produzioni indipendenti che non trovano spazio nei circuiti di distribuzione ufficiali come le sale cinematografiche o le emittenti televisive nazionali.

La struttura della manifestazione è studiata in modo da dare a tutti, professionisti, amatori, scuole, autori e produzioni internazionali, la possibilità di partecipare separatamente. Non è un caso se il Festival si compone di tre distinte categorie a loro volta suddivise in sezioni competitive. In questo modo chiunque avrà la certezza di competere secondo il proprio livello professionale.

Anche il pubblico in sala può partecipare  esprimendo la propria valutazione su tutte le opere che compongono la selezione ufficiale. Con il calcolo della “media ponderata” si stabilirà la classifica finale per lʼattribuzione del premio “Giuria Popolare”.

A differenza di eventi simili, Video Festival Imperia assegna in media circa trentacinque premi suddivisi tra le diverse sezioni al fine di promuovere e sostenere la produzione di nuove idee soprattutto da parte delle generazioni più giovani e favorire il dialogo stilistico e culturale delle opere che giungono da nazioni che hanno differenti culture e modi di vita molto distanti tra loro.

NON SOLO CINEMA

NonSoloCinema è lʼapprezzato contenitore di manifestazioni collaterali che riveste grande importanza educativa e culturale. Questo ciclo di eventi è studiato in modo da favorire la presenza di classi scolastiche. A tutto il pubblico interessato viene data la possibilità d’incontrare autorevoli personalità del mondo dello spettacolo come registi, attori, cantanti, scrittori, ecc. che raccontando le loro esperienze professionali possano stimolare la curiosità e favorire lʼapprendimento delle arti soprattutto nei giovani presenti. Video Festival Imperia si pone inoltre lʼobiettivo di generare un nuovo tipo di turismo-culturale verso la città che lo ospita anche attraverso il coinvolgimento attivo delle diverse realtà che la compongono.

FOOD & FILM – UNA VETRINA DA FILM – IMPERIA IN 35 MM

Esempio concreto del coinvolgimento attivo delle diverse realtà della zona è rappresentato da iniziative come lʼormai affermato circuito cine-gastronomico “Food & Films” o il concorso delle vetrine “Una Vetrina da Film” o ancora il progetto di promozione cinematografica “Imperia in 35 mm”.

I PREMI TV DI QUALITA’ 2015

TV di Qualità 2015” per Ambiente e Natura al programma

LIFE – UOMO E NATURA

Life – Uomo e Natura, noto semplicemente come Life, è un programma televisivo in onda il giovedì in prima serata su Rete 4, condotto dal biologo Vincenzo Venuto.

Il programma raccoglie il meglio della documentaristica internazionale con filmati che trasportano chi assiste alla trasmissione nella natura più selvaggia. Il programma mostra documentari inediti, racconta le storie dei sopravvissuti alle grandi catastrofi naturali, mostrando il fragile rapporto che intercorre tra lʼuomo e la natura, che non si ferma davanti a niente, neanche di fronte alle nostre opere. In ogni puntata il conduttore si reca in un particolare luogo della penisola italiana o in una località estera alla ricerca di paesaggi o animali fantastici.

Durante i filmati, lunghi e complessi, troviamo spesso lʼintervento del conduttore che, con lʼausilio di un tablet, spiega i particolari di ciò che sta avvenendo, così da renderlo comprensibile a tutti.

 “TV di Qualità 2015” per lʼApprofondimento Scientifico al programma

ULISSE – IL PIACERE DELLA SCOPERTA.

Ulisse – Il Piacere della Scoperta è un programma televisivo ideato da Piero Angela ed Alberto Angela, e condotto da questʼultimo.

Va in onda dal 2000 su Rai 3. Negli anni dal 2000 al 2008 il programma comprendeva una o più puntate monotematiche di varia natura, come ad esempio storia, preistoria, antropologia, geologia, fisica, astronomia e arte, concentrati su singoli argomenti illustrati nelle loro componenti e sfaccettature da Alberto Angela con interventi sul posto o da filmati presi da film e ricostruzioni con il commento di una voce fuori campo.

Il format si avvicina a quello degli Speciali di Superquark condotti da Piero Angela, che però sono più orientati verso eventi o personaggi storici. Dal marzo del 2009 la formula della trasmissione è stata modificata radicalmente e il format si è quasi uniformato a quello di Passaggio a Nord Ovest, altra trasmissione di Alberto Angela. Fulcro dei viaggi è uno studio televisivo il cui aspetto richiama simbolicamente un Foro Romano, cioè un luogo dove, in antichità, si riuniva la gente, arrivavano notizie, circolavano idee e informazioni per poi essere diffuse e divulgate.

In modo analogo, ogni puntata non è più a tema unico come per le passate edizioni, ma offre un ventaglio di temi differenti. Ogni argomento è collegato a quello successivo attraverso un filo conduttore, offrendo agli spettatori un viaggio originale nella scienza, nella storia, nellʼarcheologia e nellʼesplorazione.

“TV di Qualità 2015” per il Video Giornalismo di Inchiesta al programma

REPORT.

Report è una trasmissione televisiva che propone inchieste giornalistiche. Nasce su Rai 2 con il titolo di “Professione Reporter” mantenendo il nome dal 1994 al 1996. Dal 1997 prende lʼattuale nome di “Report”, viene passata su Rai 3 e proposta nella fascia oraria della terza serata. Dal 2003 è trasmessa in prima serata. Il programma è improntato sullo schema del rotocalco. Le prime edizioni avevano un budget di 10 milioni di lire a puntata. Nella puntata trasmessa il 30 settembre 2013, la conduttrice ha reso noto i costi di produzione di ogni singola puntata, che ammontano a 180.000 euro. Autrice e conduttrice è la giornalista freelance Milena Gabanelli, la regia è affidata a Claudio del Signore. Il metodo organizzativo di “Report” non ha nessun modello di riferimento sui canali nazionali. Il programma si basa su una forma di produzione che utilizza in parte mezzi interni per lʼedizione e la progettazione del programma e in parte quelli esterni, per ciò che concerne la realizzazione delle inchieste.

La trasmissione è particolarmente apprezzata dal pubblico e dalla critica per la qualità dei servizi ma è anche stata spesso oggetto di querele da parte dei soggetti citati nelle inchieste, le quali, generalmente, sono molto ben documentate. Queste cause si risolvono quindi in un nulla di fatto. In più occasioni la Gabanelli ha rivendicato con orgoglio di non aver mai subito, in tredici anni di attività, alcuna sconfitta in sede legale.

 “TV di Qualità 2015 – Personaggio TV” al comico e trasformista

Dario Ballantini.

Dario Ballantini è noto al grande pubblico per la collaborazione con il programma televisivo “Striscia la Notizia” premiato al Video Festival nel 2012.

Il suo debutto è invece avvenuto nel programma “Ciao Gente” di Corrado nel 1983. Inviato come trasformista a feste, incontri e occasioni mondane, lo ricorderete nei panni di molti personaggi noti: Valentino, Gianni Morandi, Valentino Rossi, Vasco Rossi, Papa Francesco, Anna Maria Cancellieri , Luca Cordero di Montezemolo, Roberto Maroni, Michela Vittoria Brambilla, Nanni Moretti, Gino Paoli, Ignazio La Russa, Tony Renis, Matteo Renzi, Angelino Alfano, Margherita Hack, Giulia Bongiorno, Guido Bertolaso, Antonio Fazio, Susanna Camusso, Matteo Salvini ed altri personaggi.

Ballantini è anche attore in vari film e serie TV. I più recenti sono “Carabinieri” nel 2008 su Canale 5; nel 2010 è diretto da Paolo Virzì nel film “La prima cosa bella” e nel 2011 appare nel film “Manuale dʼamore 3” diretto da Giovanni Veronesi.

Lʼestro e la professionalità di Dario Ballantini spaziano anche nelle pittura esponendo le sue opere in Italia e all ʼestero. Nel 2010 è stato presente ad Alassio in una mostra curata dal critico Nicola Davide Angerame. A marzo 2014 ha debuttato a Roma con il suo spettacolo Teatrale “Da Balla a Dalla”, progettato da Massimo Licinio, scritto da Ballantini con le musiche e gli arrangiamenti del maestro Stefano Cenci tuttʼora in tour nei Teatri Italiani.

IL SITO INTERNET

www.videofestivalimperia.org

 

13 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs