Azzate

Azzate, “Storia di un padre e di due figli”, con la regia di Claudia Koll

Claudia Koll

Claudia Koll

Sabato 11 aprile al cinema-teatro Castellani di Azzate sarà messo in scena alle ore 21 “Storia di un padre e di due figli”, della poetessa Elena Bono, interpretato dalla compagnia teatrale “Star Rose Academy” di Roma e con la regia di Claudia Koll.  Durante la serata interverrà la stessa Claudia Koll, per portare la propria testimonianza. Lo spettacolo è presentato dal Decanato di Azzate.

La rappresentazione teatrale “Storia di un Padre e di due figli”, così come scrive l’autrice, la poetessa Elena Bono, “è la parabola del Figliol Prodigo da me rivissuta in una chiave un po’ nuova. Nel mio testo, dedicato proprio a Claudia Koll, il Figliol Prodigo non è un uomo in cerca di piaceri e sregolatezze, ma è un “ulisside” che vuol conoscere il mondo e la natura umana, un po’ come l’Ulisse di Dante: “Ma per seguir virtude e conoscenza…”..».

Lo spettacolo, della durata di poco più di un’ora, è un’opera teatrale e musicale, che riesce a coinvolgere sia un pubblico giovane che uno più adulto, grazie ai suoi contenuti formativi e al suo messaggio di pace e amore. La stessa regista Claudia Koll interverrà la sera della rappresentazione per intrattenersi col pubblico e presentare le attività e la “mission” dell’Accademia “Star Rose Academy”.

La Star Rose Academy è un’Accademia di spettacolo con sede a Roma, diretta da Claudia Koll e fondata dalle suore Orsoline della Sacra Famiglia, che si avvale di uno staff internazionale di Artisti-Docenti che ne condividono i valori fondanti e nel contempo garantiscono una qualità tecnico-professionale d’eccellenza. L’obiettivo della scuola è quello di formare giovani artisti a trecentosessanta gradi che siano al passo con tutte le esigenze del mondo dello spettacolo. In questo modo si cerca di incidere efficacemente sull’offerta culturale, artistica e mediatica del prossimo futuro, in un’ottica di piena libertà espressiva ed insieme di responsabilità sociale del teatro, del cinema, dell’arte e della tv verso le nuove generazioni. Il tutto avviene cercando di contribuire a dare una risposta alla sete di Amore, di Bellezza e di Speranza nel futuro che si trova insita nella persona umana.

L’Accademia accoglie l’invito rivolto agli Artisti da Giovanni Paolo II: “I vostri molteplici sentieri, artisti del mondo,possano condurre tutti a quell’Oceano infinito di Bellezza dove lo stupore si fa ammirazione, ebbrezza, indicibile gioia” (Lettera agli Artisti – 1999).

10 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs