Varese

Varese, Vivicittà – Marcia del Pellicano, 6 chilometri con partenza da Radio Rai

marciapellicanoTrentadue anni di sport, ambiente, solidarietà: è Vivicittà, la «corsa più grande del mondo» che domenica 12 aprile alle 10.30 partirà anche a Varese, protagonista tra le oltre cinquanta città che, in Italia e nel mondo, partiranno contemporaneamente per un’unica, speciale classifica a tempi compensati.

Una corsa che attrae atleti professionisti e sportivi della domenica, con la corsa competitiva e la passeggiata ludico motoria. Partenza per tutti allo stesso orario, un unica classifica in base ai tempi compensati. Con un pensiero portante: la libertà (di correre) non sia un privilegio di pochi.

Anche quest’anno il punto di ritrovo per i corridori e i camminatori varesini sarà la scuola Silvio Pellico di via Appiani alle 9.30: la partenza, data in diretta dal Gr1 di Radio Rai 1, sarà alle 10.30. Entro le 10 si potranno effettuare sul posto le iscrizioni: 5 euro per i singoli iscritti, mentre per i nuclei familiari con più di due persone pagano solo i primi due. I gruppi classe con più di 16 partecipanti pagheranno un forfait di 50 euro. Il percorso di sei chilometri è ad anello, e attraverserà alcuni dei punti più suggestivi della città. Non solo: anche quest’anno, chi correrà a Varese competerà con corridori di tutta Italia, in una classifica unica costruita sulla base della compensazione dei vari percorsi cittadini e delle relative altimetrie.

Come tutti gli anni, si corre per la solidarietà, con l’ambizioso obiettivo di raggiungere l’impatto ambientale a zero. La solidarietà del progetto nazionale è per il progetto Uisp «Sport & Dignity»: i fondi raccolti andranno ai progetti sportivi pensati per i ragazzi palestinesi che vivono nei campi profughi del Libano. A Varese, invece, i fondi raccolti andranno all’associazione Kiwanis, per l’acquisto di vaccini contro il tetano perinatale in Africa.

Oltre ai premi per i corridori che arriveranno primi nella competitiva, infatti, sono stati pensati anche premi per il gruppo scolastico più numeroso, per le tre classi più numerose e una medaglia d’oro è riservata ai primi dieci tra i ragazzi. I premi per i gruppi classe saranno in materiale scolastico: un altro modo per diffondere i valori Uisp, per coinvolgere i ragazzi nella corsa e promuovere anche con loro i valori dello sport per tutti. Anche per questo, i gruppi classe con più di 16 bambini pagheranno un forfait di 50 euro, a fronte di 5 euro di iscrizione per i singoli. Un corso che comprende comunque l’assicurazione e il riconoscimento, lo zainetto o la maglietta della manifestazione per tutti.

Si corre anche per l’ambiente: a Varese l’acqua a disposizione dei corridori sarà quella dell’acquedotto comunale, le stoviglie per il rinfresco saranno in materBi mentre Aspem, l’azienda che a Varese si occupa dello smaltimento dei rifiuti, collaborerà con Uisp Varese per la raccolta differenziata. Il rinfresco sarà organizzato dai volontari con i prodotti Coop, grazie alla collaborazione con Coop Lombardia. Come ogni anno, il Comune di Varese ha dato il patrocinio.

Vivicittà resta, per Uisp, uno dei momenti simbolo dello «sportpertutti»: i percorsi, quello di Varese su tutti, sono pensati per i runner più esigenti, ma anche per restare accessibili anche ai disabili. Percorsi che diventano la dimostrazione concreta di quello che Uisp intende per sport: un diritto di cittadinanza attiva, integrazione sociale e difesa dell’ambiente per favorire una mobilità sostenibile e promuovere stili di vita attivi e la cultura del movimento quotidiano.

8 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs