Varese

Varese, “Arte e territorio: le radici della creatività”, all’Insubria dialogano filosofi e artisti

IMG_7595Il «Centro Internazionale Insubrico “Carlo Cattaneo” e “Giulio Preti” per la Filosofia, l’Epistemologia, le Scienze cognitive e la Storia della scienza e delle tecniche» dell’Università dell’Insubria propone giovedì 16 aprile, presso la stessa università, in Aula Magna, dalle ore 9 alle ore 13, il seminario “Arte e territorio: le radici della creatività“.

Ecco il programma del seminario che è curato dalla professoressa Stefania Barile:

PROGRAMMA

Ore 9 Avvio dei lavori STEFANIA BARILE (Centro Internazionale Insubrico “Carlo Cattaneo” e “Giulio Preti” – Università degli Studi dell’Insubria) Ritornare alle radici della creatività: una necessità.

Ore 9,10 ERASMO SILVIO STORACE (Università degli Studi dell’Insubria) Riflessioni sull’origine dell’arte

Ore 9,40 PAOLO TRON (Liceo Musicale Statale “A.Manzoni” -Varese) Musica e territorio. Spunti e riflessioni sull’universalità della musica e sulla specificità di generi e tradizioni locali.

Ore 10,10 GABRIELE SCARAMUZZA (Università degli Studi di Milano) Il ruolo delle tecniche artistiche nella filosofia dell’arte nella Scuola di Milano

Ore 10,40 IGNAZIO CAMPAGNA (Liceo Artistico Frattini – Varese) La scultura tra arte e vita. Scolpire per dare un’immagine alla propria anima.

Ore 11,10-11,20 Pausa

Ore 11,20 CHIARA PASETTI (Universitè Haute-Normandie) «La Vocazione è forse come l’amore del paese natale, un certo legame fatale degli uomini alle cose». Antonia Pozzi e Gustave Flaubert poeti e interpreti delle «nebbie del nord».

Ore 11,50 MARCO TESTA (curatore d’arte contemporanea) Impronte d’arte territoriali. La curatela

Ore 12,20 ELLIOT KINGSLEY KAYE (musicista) Inspirando e ispirando il territorio

Ore 12,40 Dibattito

Ore 13 Chiusura

7 aprile 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs