Regione

Regione, Allarme Xylella, rischio epidemia per batterio dalla Costa Rica

xylellaAllarme Xylella in Lombardia. Analisi del servizio fitosanitario dell’Ersaf – spiega la Coldiretti Lombardia – sono in corso su alcune piante appartenenti a un lotto, indicato come infetto, arrivato dal Costa Rica via Olanda. I controlli stanno riguardando sia vivai che alcune aree pubbliche dove erano presenti le essenze sudamericane.

A quanto risulta alla Coldiretti Lombardia, le piante sono state messe in quarantena e alcuni esemplari sono stati portati presso il laboratorio fitosanitario di Minoprio (Como) per le analisi. Si tratta di piante del genere Coffea Arabica, della famiglia della Rubiaceae, che vengono usate come verde ornamentale.

Oltre agli ulivi, la Xylella attacca la vite, gli agrumi, gli oleandri, il prugno, il mandorlo, provocando la necrosi interna dei canali linfatici e quindi la morte della pianta. Coldiretti e l’Associazione florovivaisti di Milano Lodi e Monza Brianza stanno avvisando le aziende agricole di alzare il livello di allerta, di evitare di tenere nei propri spazi piante di caffè in arrivo dal Sudamerica o dall’Olanda e di avvisare subito gli uffici zona della Coldiretti e il servizio Fitosanitario della regione Lombardia.

“La prevenzione – spiega Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia – è fondamentale per garantire la sicurezza del nostro patrimonio verde e agricolo. Dobbiamo impedire che l’epidemia raggiunga i nostri territori, dove abbiamo una produzione di alta qualità sia di vino che di olio, oltre che un importante comparto florovivaistico”.

In Lombardia ci sono oltre 17 mila ettari con vigneti per produzioni Docg, Doc e Igt in particolare nelle province di Pavia, Brescia, Mantova, Sondrio e Bergamo insieme alle storiche colline di San Colombano, enclave milanese fra Lodi e Pavia.

Gli uliveti invece si estendono per più di 1.300 ettari lungo i laghi lombardi fra Brescia, Como, Lecco, Varese, Mantova e Pavia, ma arrivano anche alle pendici della Valtellina in provincia di Sondrio. I frutteti sono concentrati fra Mantova e Pavia, mentre il settore dei vivai coinvolge circa 5mila imprese che danno lavoro a più di 14mila persone generando un volume d’affari di 215 milioni di euro.

27 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs