Varese

Varese, Misteri e segreti delle meridiane con i due Baggio allo Spazio Lavit

Un momento dell'intervento di Roberto Baggio

Un momento dell’intervento di Roberto Baggio

Serata da esperti di gnomonica, quella che si è tenuta presso lo Spazio Lavit di Varese e organizzata da Centro per lo studio della professioni mediche e Associazione Parentesi. L’antica arte delle meridiane e degli orologi solari l’ha fatta da padrona nell’incontro condotto da due grandi esperti di meridiane, Roberto e Francesco Baggio, padre e figlio.

Dopo una breve introduzione di Pier Maria Morresi, i due esperti hanno illustrato i segreti e i significati delle meridiane, di cui la provincia di Varese è ricchissima: sono stati censiti oltre 400 quadranti solari nel Varesotto, e tra di essi ben 150 sono stati realizzati prima del 1700.

Una lunga carrellata sulle meridiane, la loro storia, i luoghi dove sono state costruite, i maestri che le hanno realizzate. L’intervento di Roberto Baggio è partito dalle meridiane che abbiamo sotto gli occhi ogni giorno a Varese: da quella che si ammira su Palazzo Estense alla meridiana di piazza della Motta. Un’arte molto presente nella nostra città, la misurazione del tempo facendo ricorso alla luce solare. Se è vero che Francesco III° D’Este teneva a libro paga ben due “temperatori” che gli regolavano quotidianamente il tempo.

Davvero bella la definizione di Baggio padre a proprosito dei cultori della gnomonica: “Essi mettono una matita in mano al sole”. “La meridiana – ha detto l’esperto – indica il vero tempo solare, e dunque c’è sempre una differenza rispetto all’orologio che mettiamo al polso”.

Tra le curiosità della serata, il fatto che una meridiana simile a quella di piazza della Motta sia giunta all’Expo del Giappone nel 2005. E poi un’affascinante ipotesi presentata da Roberto Baggio a proposito della montagna sacra amatissima dai varesini: la disposizione delle Cappelle si spiegherebbe con la scelta di orientarle in modo da ottenere effetti di luce, come dimostrano in particolare la sesta e la decima Cappella.

Francesco Baggio, che oltre ad essere esperto di meridiane, è anche un medico, ha invece ricordato la meridiana realizzata a Duno, presso il Centro per lo studio della professioni mediche.

 

25 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs