Regione

Regione, Cappellini: puntiamo a giovani artisti e cinema legato a territorio

0-300x225“Il nuovo piano triennale per lo spettacolo approvato oggi dal Consiglio Regionale è fortemente innovativo e orientato alle nuove produzioni, alla valorizzazione dei giovani artisti lombardi e al cinema integrato con i nostri territori”.

Lo ha detto Cristina Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, in merito all’approvazione, da parte del Consiglio Regionale della Lombardia, della ‘Delibera quadro triennale in materia di spettacolo’.

“Esempi concreti – ha spiegato l’assessore Cappellini – sono alcune novità introdotte, come il progetto sulle ‘residenze artistiche’, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la Fondazione Cariplo, e pensato per le giovani compagnie teatrali. A questo si aggiunge
l’edizione straordinaria di Next 2015, vera e propria borsa del teatro, che ha l’obiettivo di far circuitare il più possibile le nuove produzioni
artistiche. Un progetto che ha funzionato benissimo nelle precedenti edizioni, tanto da diventare best practice per le altre Regioni”.

“Il Circuito Lirico Lombardo, che comprende quattro Teatri di Tradizione: Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona e Teatro Fraschini di Pavia – ha specificato l’assessore – sarà ampliato alla partecipazione del Teatro Donizetti di Bergamo. Il Circuito sarà inoltre rafforzato attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa triennale tra Regione Lombardia e i Comuni di Bergamo, Brescia, Como, Cremona e Pavia”.

“I Circuiti Teatrali Lombardi – ha aggiunto l’assessore – costituiscono un sistema di grande successo e importanza per i territori, da sempre apprezzato dagli operatori del settore. Per questo motivo intendiamo ampliare la programmazione anche ad altre forme di spettacolo dal vivo, come la musica e la danza, in parallelo all’apertura da parte del MiBACT a favore dei circuiti territoriali multidisciplinari”.

“Altra importante novità – ha commentato l’assessore Cappellini – è il rinnovo e l’ampliamento delle convenzioni triennali anche ai settori della danza e della musica. Una dimostrazione di attenzione a tutto il mondo culturale”.

“Tra i grandi progetti di Regione Lombardia – ha continuato l’assessore Cappellini – c’è sicuramente anche il completamento del Polo Cinematografico Lombardo all’ex Manifattura Tabacchi dove sono già presenti il Centro Sperimentale di Cinematografia, le Scuole Civiche di Milano e, a breve, anche la sede di rappresentanza della Lombardia Film Commission”. “Il Polo Cinematografico della Lombardia – ha proseguito – deve diventare un punto di riferimento per tutto il sistema dell’audiovisivo e agire in maniera sempre più integrata con i territori”.

“Altro grande merito di questo provvedimento – ha detto ancora l’assessore regionale – è la valorizzazione concreta delle identità locali e delle tradizioni di tutti i territori lombardi”. “Parallelamente – ha continuato – abbiamo voluto, approfittando dell’occasione di Expo 2015, ospitare e sostenere
economicamente alcuni grandi eventi di carattere internazionale che aumenteranno l’offerta culturale dei territori lombardi e che vanno nella
direzione del sostegno allo spettacolo dal vivo”.

“Queste iniziative – ha concluso la responsabile delle Culture lombarde – sono: la terza edizione della Nuova Piattaforma della Danza Italiana, vetrina internazionale che si terrà a Brescia nella prima metà di ottobre; la realizzazione dello Spring Meeting di ‘IETM – International Network for Contemporary Performing Arts’, che si terrà a Bergamo nel mese di aprile; ‘Meeting The Odysseey’, progetto di produzione di spettacoli itineranti in Europa, che toccherà diversi territori della Lombardia”.

 

24 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs