Sport

A Monate debutto stagionale col botto per la Canottieri Varese

Medagliere con il botto

Medagliere con il botto

Si è disputata ieri, prima domenica di primavera, ma sotto un cielo nuvoloso e talvolta piovigginoso, la prima regata regionale d’Aloja a Monate. In acqua da tutta la Lombardia i giovanissimi allievi e cadetti e la categoria master.

La Canottieri Varese si è presentata all’appuntamento, schierando una “ciurma” formata da ben quaranta equipaggi, senza deludere le aspettative. Ben 24 le medaglie conquistate nel corso della giornata: otto ori, cinque argenti e due bronzi dagli allievi e cadetti allenati da Guido Ferrario e Omar Callegari, e sei ori, due argenti e un bronzo dal settore master.

Il primo oro arriva da Gianluigi Basso in singolo 7,20 categoria cadetti, che conquista anche la prima medaglia della giornata. La gara immediatamente successiva, anche Tadiello Nicolas taglia per primo il traguardo, mentre poco dopo quasi uno dopo l’altro arrivano gli ori di Simone Chinellato, Tommaso De Dionigi e Willem Orlandini sempre in singoli 7.20 della categoria cadetti.

Con i quattro di coppia categoria allievi C, arrivano altre medaglie d’oro grazie a Tommaso Chinellato, Davide Cascone, Luca Realini e Lorenzo Marcassa che chiudono il finale della regata davanti alla Lario  e a Milano.

Lodi Sofia Ginevra porta a casa la settimana medaglia d’oro della giornata in singolo 7.20 categoria Allievi B2, avendo la meglio su Luino e Menaggio.
L’ultima medaglia del metallo più prezioso arriva invece dall’ammiraglia giallo azzurra, che ormai imbattuta taglia il traguardo con largo distacco davanti a Corgeno e Gavirate: centrano l’obbiettivo del primo posto Paolo Rizzi, Nicolas Maroni, Tommaso De Dionigi, Francesco Persenico, Simone Chinellato, Gianluigi Basso, Nicolas Tadiello, Matteo Spreafico e Federico Ratti (tim.), alzato poi entusiasticamente dai compagni di barca al momento della premiazione.

Passando ai Master, il primo a gareggiare in mattinata è Fabio Maltecca che è anche il primo a tagliare il traguardo. Lo fa davanti al compagno di squadra Davide Zamperoni, che nel pomeriggio conquisterà invece l’oro insieme a Manuel Ambrosetti, Eric Panzi e Francesco Rando.
Per il settore rosa, sono oro Anna Cassani e Antonette Van Dijk che chiudono in modo avvincente la loro regata in doppio guadagnando posizione su posizione per arrivare al traguardo prime.

L’accoppiata Andrea Prina e Fabrizio Galetta, i Re Mida dei master, vincono in doppio e poi anche sull’otto, davanti all’Idroscalo, con Fausto Prina, Piero Sessa, Andrea Tamborini, Davide Sartori, Riccardo Zoppini (tim.) misto insieme a Maino Nicola e Nolli Danilo (Corgeno).

L’ultima medaglia d’oro della squadra master nella trasferta monatese arriva da un doppio di coppia in tutti i sensi: Francesco Bonomo e Laura Aver, dopo il doppio provato ai mondiali master nel 2013, ci riprovano e da sposi vincono il loro primo oro insieme.

Grandi prestazioni e dunque grande divertimento nonostante il tempo per la prima tappa della Coppa d’Aloja. Entusiasta il responsabile del settore giovanile Guido Ferrario: “Abbiamo registrato prestazioni sopra le aspettative. E’ una gara di inizio stagione, quindi un buon punto di partenza che lascia sperare in un buon prosieguo di stagione”.

23 marzo 2015
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

 
 
kaiser jobs